BOKO SEX HARAM PORNO BUGIE XXX 322 BUSH KERRY

GLI USA NON VOGLIONO REALIZZARE LA GUERRA CONTRO LA LEGA ARABA E NEANCHE LA INVASIONE DI TERRA, CONTRO ISIS (lo hanno impedito alla Francia), PERCHé HANNO DECISO DI ROVINARCI, DI DISTRUGGERE DEFINITIVAMENTE TUTTI I POPOLI LIBERI ] Iran Threatens to Ignore Nuclear Deal; CLICK for Latest Israel News!
United with Israel  How Can Anyone Be Shocked? Pollard to be Released this Week after 30 Years!
Father and Son Murdered by Arab Terrorists Near Hebron  litmans
WATCH: An Insider’s View of Islamic Extremists  Megyn Kelly Speaks with CIA Morgem Storm Examining the Mind of an Islamic Extremist
Opinion: How Can Anyone Be Shocked by the Terror?  A woman is evacuated from the Bataclan theater after an Islamic terror attack in Paris. (AP/Jerome Delay)
ISIS terror in Paris  At Least 129 Killed, 350 Wounded in Multiple ISIS Terror Attacks in Paris
French Ambassador to Israel Addresses Tel Aviv Crowd Regarding Paris Terror Attacks  WATCH: French Ambassador Thanks Israelis for Support at Tel Aviv Rally
PM Netanyahu  PM Netanyahu Challenges PA Head Abbas to Condemn Terror Attacks Against Israelis
Jonathan Pollard  Jonathan Pollard to be Set Free After 30 Years
Natanz Iran  Iran Threatens to Ignore Nuclear Agreement with US-Led Global Powers
Foreign and Palestinian activists hold Palestinian flags as they march through an Israeli supermarket  WATCH: Don’t be Fooled by the Anti-Israel Boycott Movement
India Tibet Protest  There are 7.5 million Chinese Settlers in Tibet. Will the EU boycott Chinese products?
Prime Minister Netanyahu Updates Cabinet on Temple Mount Status and Recent News Developments  Netanyahu Under Arrest Warrant in Spain; Israel Calls it a ‘Provocation’
 www.unitedwithisrael.org info@unitedwithisrael.org USA: 1-888-ZION-613 Israel: +972-2-533-7841
KingxKingdom
ISLAM è IN DISCONTINUITà, sia, CONTRO ABRAMO che, CONTRO TUTTI I PROFETI DI ISRAELE è UNA APOSTASIA DEMONIACA: LA FECCIa della Dissimulazione e IPOCRISIA, MENZOGNE E TRADIMENTI! SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! nessun musulmano nel mondo condanna la sharia, perché sa che l'ISLAM dovrà fare il nostro genocidio: al momento opportuno! ] IDF Special Forces Capture Terrorist Who Murdered Father and Son on Friday. It has been cleared for publication that a joint security operation between the Shin Bet security forces and IDF Duvdevan counter-terrorism forces succeeded in capturing one of the terrorists behind in the murder of Rabbi Ya'akov Litman and his son Netanel on Friday. Security forces also seized what they believe to be the murder weapon, as well as the vehicle that was used in the shooting attack close to the town of Otniel. Under interrogation the terrorist implicated himself in the attack. The remaining details of the case are still the subject of a gagging order. Last night, father and son were buried amid scenes of immense grief at Jerusalem's Har Hamenuchot cemetery. Some details are already known about the attack, including how the terrorists - who first raked the family car with gunfire as they overtook it - then attempted to "confirm" their kill by firing repeatedly at the car after it ground to a halt. 18-year-old Netanel managed to alert emergency services to the attack before being fatally wounded, while his 16-year-old brother, who was shot in the leg, also called emergency services and even directed them to the scene. This morning, it was further revealed that one of the terrorists actually opened the back passenger door of the car after peppering it with bullets, and came face-to-face with the family's 12-year-old daughter Moriah, who shouted "No!" The terrorist did not open fire, and security forces are investigating if this was the result of his weapon jamming. Moriah's cousin, Rabbi Mordechai Antebi, recounted her terrifying ordeal to Reshet Bet radio. He added that Moriah immediately recognized the terrorist's picture when she was shown a lineup of five suspects by Shin Bet security personnel. Source: Arutz Sheva
KingxKingdom
‘Zionists Out of CUNY!’ Chanted at Student Protestors, Administration Looks Other Way Video [ SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! ] Vicious implicitly antisemitic slogans were chanted at a protest at Hunter College in Manhattan on Thursday afternoon after organizers on Facebook called for participants to oppose the school’s “Zionist administration.” But despite footage of the rally circulating online, a spokesperson for Hunter initially denied the hateful nature of the demonstration. “Zionists out of CUNY! Zionists out of CUNY,” shouted protesters, who had ostensibly gathered to fight for free tuition and other benefits. “Intifada! Intifada! Long live the Intifada,” they chanted, as a group of Jewish students waved Israeli flags nearby. A Hunter College representative, who had not been made aware of the demonstration — or the blatantly antisemitic social media announcements — responded Thursday evening: “The rally just took place. There were less than 50 students and it was totally focused on tuition. There was no claim of antisemitism.”
The protest, part of the nation-wide Million Student March set for November 12, was advertised on Facebook by “NYC Students for Justice in Palestine” and other affiliate groups, using antisemitic slurs to attribute the financial plight of students in the City University of New York system to its “Zionist administration [that] invests in Israeli companies, companies that support the Israeli occupation, hosts birthright programs and study abroad programs in occupied Palestine, and reproduces settler-colonial ideology … through Zionist content of education… [aiming] to produce the next generation of professional Zionists.” StandWithUs Northeast Region Director Shahar Azani told The Algemeiner on Friday morning that the Hunter event “is another example of the hijacking of various social causes by the anti-Israel movement. It contaminates the atmosphere on campus; poisons relationships between different groups; and keeps people further apart, thus distancing any hope for change. No student should feel marginalized or threatened while attending school. It is up to us to instill those values to the younger generation and to stand up to those who refuse to adhere to them. If we are unable to do so at our schools, one wonders what the point is of school at all.” Source: The Algemeiner
KingxKingdom
ISIS Threatens to Strike Washington in New Video [ SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! ] Islamic State warned in a new video on Monday that countries taking part in air strikes against Syria would suffer the same fate as France, and threatened to attack in Washington. The video, which appeared on a site used by Islamic State to post its messages, begins with news footage of the aftermath of Friday's Paris shootings in which at least 129 people were killed. The message to countries involved in what it called the "crusader campaign" was delivered by a man dressed in fatigues and a turban, and identified in subtitles as Al Ghareeb the Algerian. "We say to the states that take part in the crusader campaign that, by God, you will have a day, God willing, like France's and by God, as we struck France in the center of its abode in Paris, then we swear that we will strike America at its center in Washington," the man said. It was not immediately possible to verify the authenticity of the video, which purports to be the work of Islamic State fighters in the Iraqi province of Salahuddine, north of Baghdad. The French government has called the Paris attacks an act of war and said it would not end its air strikes against Islamic State in Syria and Iraq. French fighter jets launched their biggest raids in Syria to date on Sunday targeting the Islamic State's stronghold in the city of Raqqa. The operation was carried out in coordination with US forces. Police raided homes of suspected Islamist militants across France overnight following the Paris attacks. "Al Ghareeb the Algerian" also warned Europe in the video that more attacks were coming. "I say to the European countries that we are coming, coming with booby traps and explosives, coming with explosive belts and (gun) silencers and you will be unable to stop us because today we are much stronger than before," he said. Apparently referring to international talks to end the Syrian war, another man identified in the video as Al Karrar the Iraqi tells French President Francois Hollande "we have decided to negotiate with you in the trenches and not in the hotels."
KingxKingdom
SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! ] IDF soldiers come under fire during house demolition of terrorist. IDF troops shot and killed three Palestinian gunmen in the West Bank on Monday morning, after they came under fire while carrying out the demolition of a terrorist’s home in Kalandiya, the IDF spokesperson said. According to the IDF, after the gunfight, clashes broke out in the village, with rioters throwing rocks, firebombs, and using explosive devices against the soldiers, who escaped without injury. The soldiers from the combat engineering corps and special forces units were carrying out the demolition of the home of Muhammed Abu Shaheen, who the Shin Bet says was the trigger man in the murder of Israeli Danny Gonen in June. Gonen was killed near the settlement of Dolev after he was flagged down by a Palestinian man on the side of the road – believed to be Abu Shaheen - who fired at Gonen at point blank range with a 9mm handgun. Abu Shaheen was indicted in August along with six other Palestinians, who security forces say formed a cell that carried out a series of attacks, including the murders of Malachi Rosenfeld and Danny Gonen.
Abu Shaheen is also suspected of other failed attempts to murder Jews and to have fired on soldiers in Kalandiya on a number of occasions. The demolition on Monday follows the demolition by the IDF Engineering Corps on Saturday of the homes of four terrorists responsible for killing Israelis during the recent wave of terror attacks. They include the Kfar Silwad house of Maad Hamed, one of the men responsible for the shooting death of Malachi Rosenfeld, 27, of Kochav HaShahar, who was killed near Shvut Rachel in June. The three other houses belonged to members of the cell that murdered Naama and Eitam Henkin in a shooting attack in October on the road between Elon Moreh and Itamar in the West Bank. The demolitions were approved by the High Court of Justice on Thursday. The court also rejected the demolition of an additional terrorists’ house. On Sunday night, the Shin Bet announced that they had arrested the chief suspect in the murder of a Rabbi Ya’akov Litman, 40, and his son Netanel, 18, who were shot dead outside of Otniel in the West Bank on Friday, while en route to a pre-wedding celebration for one of the Litman daughters. In a statement on the arrest, the Shin Bet said that the alleged trigger man, Shadi Ahmed Matawa, a 28-year-old father of two from Hebron, was turned in by his father and brother. The Shin Bet said that the two men decided to turn him in because they feared that their house would be demolished and that cooperating with authorities could prevent the possible demolition.
KingxKingdom
MY HOLY JHWH PER ME è COME UNA MAMMA TIGRE CHE DICE: "IL MIO CUCCIOLO UNIUS REI RIUSCIRà A SBRANARE LA SUA PREDA NWO 666?" e questo deve da tutti essere compreso io sono l'aspetto politico della 12 Tribù di ISRAELE, l'unico regno politico di Dio che potrebbe comparire su questo pianeta! è fisiologico per me convertire con l'amore, e per gli ostinati distruggere con la violenza i ribelli!
ACTUNG ] [ 11/09; 13/11; il NWO 666 FMI: gufo JaBullOn: potrebbe scegliere come data simbolica: il 31/12, per compiere un prossimo clamoroso attentato islamico!
==========
oBAMA 666 SPA NWO XXX PORNO fed BCE SPA FMI: rothschildd bildenberg il gufo NWO, gela Hollande e dice: "no ad attacchi di terra contro ISIS!" ma, lui chi si crede di essere quel Sodoma Gender lobby culto satana?
=========
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ J'accuse di Putin: ISIS riceve finanziamenti da 40 Paesi, compresi membri del G20. Durante il vertice del G20 di Antalya, la Russia ha dato esempi di come persone fisiche di 40 Paesi, compresi membri del G20, riescano a finanziare ISIS. Lo ha dichiarato il presidente Vladimir Putin intervenendo nella fase finale del vertice internazionale. "Ho presentato esempi, relativi ai nostri dati, sul finanziamento da parte di persone fisiche a beneficio di ISIS. Come da noi stabilito, i fondi provengono da 40 Paesi, in particolare da alcuni membri del G20, — ha sottolineato il presidente russo. Secondo Putin, il tema della lotta contro il terrorismo è stato uno dei fondamentali al vertice del "G20". Allo stesso tempo è stato affrontato il tema dell'implementazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che è stata approvata su iniziativa della Russia, con lo scopo di impedire il finanziamento del terrorismo, nonché l'eliminazione del contrabbando di oggetti artistici, che i terroristi hanno preso dai musei dei territori occupati: http://it.sputniknews.com/mondo/20151116/1554044/Terrorismo-Russia-ONU-Sicurezza-Arte-Contrabbando.html#ixzz3rjWhA6Bx
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ in Italia ogni paese, ed ogni quartiere di Città ha la sua Mafia, a Bari si uccide, ormai, una persona ogni settimana! Renzi, “l’Italia ha vinto la mafia e può risolvere tutte le sfide” 19:07 16.11.2015URL abbreviato: 22654012 ] MATTEO RENZI è UNA TRUFFA TOTALE! è UN VIGLIACCO SENZA LE PALLE! il sistema massonico di: DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONE: violazione, alto, tradimento furto sovranità monetaria, ha bisogno di relativismo, pensiero unico massonico dominante, mafia, corruzione, lobby massoniche, ecc.. certo ci volle il fascismo per stanare gli usurai! e fu soltanto colpa di Hitler se il fascismo prese una piega antisionista! Il premier Matteo Renzi ha lasciato la sede del summit del G20 per rientrare in Italia dopo avere cancellato l'incontro bilaterale col presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, per problemi di agenda. Nella conferenza stampa ai margini del G20, il premier italiano ha sottolineato che "la sfida del terrorismo è molto grande, drammatica. I terroristi stanno colpendo i luoghi simbolo della nostra identità. Come si risponde? Non certo con un atto d'istinto, occorre essere molto determinati, duri, noi saremo totalmente pronti a esprimere questa determinazione e questa tenacia ma occorre anche avere l'intelligenza, la saggezza e l'equilibrio di parlare alla nostra gente e di dire che questa non è una questione che si risolve con uno schiocco delle dita. Chi ha in mente soluzioni semplicistiche non si rende conto di creare solo illusioni. Dunque occorre una strategia. Occorre dire che il terrorismo è in varie parti del mondo, occorre avere un approccio complessivo". Renzi ha rimarcato positivamente "il principio italiano di riportare la Russia al tavolo della discussione, il che sta finalmente portando qualche risultato. Questo — ha però avvertito — non vuol dire delegare alla Russia la risoluzione dei problemi ma riuscire tutti insieme ad avere una strategia seria. occorreranno mesi o forse anni per risolvere questo problema. E non crediamo nemmeno alle banalizzazioni di chi dice che arrivano troppi migranti. Nessuna sottovalutazione, massimi controlli: l'Italia è impegnata, abbiamo fatto quasi 60mila controlli". Nel finale il premier ha aggiunto che "l'Italia è un grande Paese, in condizione di risolvere tutte le sfide, anche quelle più drammatiche. L'Italia, secondo Renzi, ha vinto il terrorismo interno, la mafia, e perciò è in condizione di affrontare una sfida difficilissima. Ma la sfida più grande è vincere la paura": http://it.sputniknews.com/italia/20151116/1555192/Renzi-Italia-vinto-Mafia-G20.html#ixzz3rjXPJUKn
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ PERCHé HAMAS E OLP SONO TERRORISTI SHARIA LEGALI? Mo: Israele, Movimento islamico dichiarato 'illegale' E' la Frazione Nord dello sceicco Raed Salah. TEL AVIV - Il governo israeliano ha dichiarato ''illegale'' il Movimento islamico (Frazione Nord) dello sceicco Raed Salah. Le sue attivita' sono da ora vietate perche', secondo il ministro della Sicurezza interna Ghilad Erdan, ha ''fomentato violenze e atti di terrorismo''.  ] E PERCHé IN 66 ANNI ISRAELE (666 ROTHSCHILD SPA NWO ) NON è RIUSCITA A VINCERE IL TERRORISMO ISLAMICO ANCORA? [ Forza Israele https://www.facebook.com/forzaisraele/ affidare a Israele la direzione mondiale della lotta al terrorismo e tempo sei mesi la piaga scompare
Angelo Dureghello [ Trieste ] Si, finché, qui e' pieno di comunisti ipocriti che dicono che il pericolo non c'e', nessun provvedimento sara preso. Poi ci mitraglieranno come pecorelle indifese.
Bruno Bozner [ tra deci anni cominceranno a farlo anche in europa, ma temo sarà tardi
=======================
è indispensabile dichiarare guerra alla Turchia ed a tutta la LEGA ARABA!  (ANSA) - ROMA, 16 NOV - Era il febbraio dello scorso anno: l'Isis celebra gli attacchi a Parigi contro Cherlie Hebdo e il supermarket Kosher nel suo nuovo numero della rivista Dabiq, il magazine patinato in lingua inglese, fiore all'occhiello della propaganda di Abu Bakr al Baghdadi. "L'intelligence mi conosce bene, mi hanno anche arrestato diverse volte. Hanno cercato in tutti i modi di arrestarmi ma non ci sono riusciti: ed eccomi qua in Siria", dice tra l'latro Abaaoud.
==================
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ e questo è vero Kerry 322 Bush 666 Rthschild sono sacerdoti di satana molto civilizzati! ] IO CREDO CHE NOI DOVREMMO UCCIDERE LA LEGA ARABA, SENZA ODIARE LA SUA GENTE! QUELLO CHE MI FA PAURA è IL SENTIMENTO DI ODIO CHE SI VUOL FAR NASCERE TRAI I POPOLI A TUTTI I COSTI!  (ANSA) - PARIGI, 17 NOV - Il conflitto contro i militanti dello Stato islamico non è uno scontro di civiltà, "infatti, sono mostri psicopatici. Non hanno nulla di civile": lo ha detto ieri sera il segretario di Stato americano John Kerry all'ambasciata americana di Parigi.
KingxKingdom
nessuno è più volto del diavolo massone satanista GENDER di lui OBAMA il demonio! io gli ordino di auto distruggersi! Obama: "Non basta colpire Isis in Sira e Iraq" - Il presidente Usa Barack Obama: "L'Isis è il volto del diavolo, dobbiamo distruggerlo". [ è indispensabile dichiarare guerra a tutti questi paesi canaglia, protetti da OBAMA 666 GENDER IDEOLOGIA SODOMA! Putin: "Isis finanziato da membri G20" - Vladimir Putin ha dichiarato che i jihadisti dell'Isis sono finanziati da persone fisiche provenienti da 40 Paesi, tra cui anche membri del G20. Il presidente russo ha precisato di aver condiviso con i colleghi del summit ad Antalya i dati a disposizione della Russia sul finanziamento ai terroristi.
KingxKingdom
La Santa Sede baluardo contro lo scontro di civiltà ] mentre [ LA LEGA ARABA SHARIA è SATANA ] di Francesco Peloso Nell’ultimo quarto di secolo, da quando cioè la caduta del Muro di Berlino ha ridisegnato la carta geografica del mondo, la Santa Sede è stata di fatto l’unica istituzione globale che si è opposta con decisione e lucidità al cosiddetto scontro di civiltà;
KingxKingdom
un miracolo COME TANTI ] [ Un santo che girava in incognito in ospedale ravviva la fede di tre infermiere. "Quell'infermiere ha lavorato tutta la notte con un entusiasmo che contagiava... Mi sembrava un uomo molto particolare, soprattutto per la tranquillità che ispirava”Sei anni fa, il tre novembre, l’infermiera Margarita de los Ángeles Parra era di guardia nel reparto maternità dell’ospedale di ginecologia e ostetricia di Tlatelolco (Messico). Com’era abituale, Margarita doveva vegliare quella notte sul benessere delle future mamme e di quelle che avevano appena partorito. Visto che i minuti passavano e la sua collega di guardia non arrivava, ha iniziato a inquietarsi. In quel pomeriggio erano nati tredici bambini, e ogni madre aveva bisogno di cure diverse, e inoltre il ginecologo assegnato a quel settore doveva assistere ai parti. Margarita credette di essere praticamente sola, ma avrebbe ricevuto un aiuto straordinario, come ha dichiarato al settimanale Desde la Fe, anche se solo qualche ora dopo avrebbe capito chi fosse stato il suo peculiare collega di lavoro…
“All’improvviso”, ha raccontato, “è apparso un uomo magro e moro con il camice da infermiere. ‘In cosa posso aiutarti?’, mi ha chiesto. Sono rimasta sorpresa per la fiducia con la quale si era rivolto a me, visto che non ci conoscevamo. Non avevo finito di dargli istruzioni che già stava assistendo le donne e i neonati. Sempre sorridente, accarezzava i capelli delle pazienti. Anche se non lo avevo mai visto, mi è sembrato normale che fosse in servizio, perché in genere se una persona manca al lavoro chiede a un infermiere o a un medico di sostituirla”.
Margarita ricorda il sorriso particolare del suo collega e i suoi denti bianchi e brillanti che risaltavano sul volto dalla pelle più scura. La sorprendeva che dedicasse tanto tempo ad ascoltare tutto quello che gli dicevano le neomamme e a verificare l’evoluzione dei bebè. “Quell’infermiere ha lavorato tutta la notte con un entusiasmo che contagiava. Prendeva le mani delle pazienti tra le sue, e le donne che non avevano ancora partorito si tranquillizzavano molto quando si avvicinava. Mi sembrava un uomo molto particolare, soprattutto per la tranquillità che ispirava”, ha aggiunto.
Per il resto della notte altre due infermiere si sono unite al servizio. Le donne si sono preoccupate quando l’infermiere sconosciuto è sembrato all’improvviso un po’ pallido e sudato. A Margarita è anche sembrato che tremasse come se avesse la febbre, ma anche in quelle condizioni continuava ad assistere le donne e i bambini con grande affetto. “Insieme alle mie colleghe l’ho convinto a uscire dal padiglione e a riposarsi un po’. Lui ci ha sorriso, è uscito e non lo abbiamo più rivisto”.
Quando stava albeggiando, Margarita ha risposto alla chiamata di una signora che non si sentiva bene e sentiva di aver avuto un rialzo di temperatura. L’ha assistita e l’ha invitata a tranquillizzarsi, dicendole che tutto sarebbe andato bene. Per sua sorpresa, la donna le ha risposto: “Sì, sono tranquilla, perché San Martín de Porres è venuto a farmi visita e mi ha detto che starò bene”.
Abituata, dice l’infermiera, a che i pazienti negli ospedali riferiscano di vedere qualche familiare defunto, la Madonna o i santi, Margarita si è limitata a sorridere con benevolenza. “Ma la signora ha notato la mia incredulità e mi ha detto: ‘Le giuro che era qui, era vestito da infermiere!’”.
Anche se il raziocinio di Margarita resisteva a credere a ciò che le aveva detto la paziente, ha commentato l’accaduto con le sue due colleghe, che non hanno esitato a crederci: “Non si riferiva all’infermiere che è stato per un po’ con noi?”, ha chiesto una di loro, aggiungendo: “In effetti assomigliava molto a San Martín de Porres”.
“In quel momento mi è venuta la pelle d’oca. Ancora poco convinta, ho detto loro: ‘E che miracolo è venuto a fare qui?’ ‘Non lo so’, ha risposto la mia collega, mentre camminavamo tutte e tre verso una delle finestre. In quel momento un raggio di sole ci ha illuminate, lasciando intravedere una bellissima alba. Nella stanza, le pazienti erano molto contente, alcune già con i loro piccoli e altre che aspettavano i dolori del parto”.
“Quella notte San Martín de Porres forse è stato con noi o forse no, ma ciò che è certo è che avevamo lavorato insieme, gomito a gomito, ricordandoci che siamo diventate infermiere per assistere e servire i nostri simili nel dolore, alleviare la loro angoscia, aiutarli nel loro dolore… e questo è già un grande dono che Dio ci ha fatto quella notte!”
La storia di Martín inizia con la visita che fece alla città di Lima (Perù) un cavaliere spagnolo dell’Ordine di Alcántara, don Juan de Porres, che allora lavorava come diplomatico agli ordini del re Filippo II di Spagna. La sua permanenza in città, pur se breve, gli permise di conoscere e stringere i rapporti con una giovane immigrata afropanamense di nome Ana Velázquez. Da quel legame sarebbero nati due figli che il padre non riconobbe: Juana e suo fratello Martín, il 9 dicembre 1579.
http://it.aleteia.org/2015/11/16/un-santo-che-girava-in-incognito-in-ospedale-ravviva-la-fede-di-tre-infermiere/
KingxKingdom
EPPURE C'è CHI è COSì SATANISTA FARISEI ROTHSCHILD OBAMA MAOMETTANO CHE CONTINUA A SFIDARE LA MISERICORDIA DIVINA! Pray for Burundi. Il Paese è a rischio caos e si profila un'emergenza umanitaria. La Chiesa burundese invita a pregare per la pace. Michael Hampton. Chiara Santomiero/Aleteia, 16 novembre 2015, Burundi's policemen and army forces face protestors during a demonstration against incumbent president Pierre Nkurunziza's bid for a 3rd term on 13 May 2015 in Bujumbura. In the neighborhood of Musaga, hundreds of people waved sticks and threw stones as police responded with tear gas, a water cannon and live rounds. Protestors looted the local police post in Musaga, burning furniture, mattresses and clothing in a barricade fire, an AFP photographer said. Burundi's presidency said an attempted coup by a top general had "failed" on May 13, 2015 and pro-president Burundi troops at state broadcaster fire warning shots over the heads of hundreds of protesters, an AFP reporter said. Burundian general Godefroid Niyombare on May 13 announced the overthrow of President Pierre Nkurunziza, following weeks of violent protests against the president's bid to stand for a third term. AFP PHOTO / JENNIFER HUXTA. “Di notte la polizia arriva nelle case a prendere le persone e il giorno dopo veniamo a sapere che sono morte. Troviamo cadaveri nelle strade. Ormai l’insicurezza è totale“. Lo racconta ad Aleteia una fonte della Chiesa della capitale del Burundi, Bujumbura, che chiede di rimanere anonima per motivi di sicurezza. E’ capitato anche a dei religiosi salesiani di essere prelevati, ma fortunatamente all’indomani sono stati rilasciati. “La paura attanaglia tutti – prosegue la fonte -: migliaia di persone si sono spostate in altre parti del paese, altre centinaia di migliaia hanno passato il confine verso il Ruanda, l’Uganda, la Repubblica democratica del Congo, la Tanzania e anche l’Europa”.
I fatti di Parigi hanno fatto scomparire dai media l’attenzione per il dramma del Burundi. Dallo scorso aprile nel Paese africano si sono intensificati gli scontri causati dalla candidatura prima e dalla rielezione poi del presidente Pierre Nkurunziza per un terzo mandato, in violazione della Costituzione e degli accordi di pace di Arusha che nel 2000 avevano sancito la fine della guerra civile e dato origine a un complicato sistema di condivisione del potere. Circa 200 persone sono state uccise dalle forze di sicurezza governative durante la repressione delle proteste e si calcola che più di 200 mila burundesi abbiano lasciato il Paese. Anche stamattina, come riferisce l’Agenzia Fides, si è combattuto in diversi quartieri della capitale Bujumbura.
Il 12 novembre il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha approvato una risoluzione che dà 15 giorni di tempo al segretario generale Ban Ki-moon e al suo inviato in Burundi, Jamal Benomar, per esprimere un parere sulla possibilità dell’invio nel Paese africano di una forza militare e di polizia sotto l’egida dell’Onu. Per una decisione in tal senso, occorrerebbe, alla scadenza del termine, una nuova risoluzione o un’autorizzazione – difficile da immaginare – da parte del governo del contestato presidente Nkurunziza.
Un appello al dialogo e un invito alle parti ad incontrarsi per per far cessare le violenze e trovare una soluzione politica alla crisi era stato rivolto congiuntamente, sempre il 12 novembre, dal segretario generale aggiunto dell’Onu, Jan Eliasson, dal presidente della Commissione dell’Unione africana, Nkosazana Dlamini Zuma, e dall’alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune dell’Unione europea, Federica Mogherini.
“La Commissione per il dialogo interburundese esistente – spiega ad Aleteia la fonte da Bujumbura – non include tutti i gruppi politici e non è, quindi, efficace”. E’ invece necessario “il dialogo tra tutte le parti, anche coloro che hanno preso le armi, per il bene del Paese”.
La Chiesa burundese, che si è pronunciata contro la rielezione di Nkurunziza, aveva già chiesto, senza successo, di aprire il dialogo con l’opposizione in un comunicato pubblicato al termine dell’ Assemblea Plenaria dello scorso settembre. Nella stessa occasione aveva chiesto “il rispetto dello stato di diritto e la garanzia dei diritti delle persone” condannando “gli atti criminali che si registrano quotidianamente in particolare nella capitale Bujumbura, dove ogni notte si verificano omicidi, e dove diverse persone non dormono nel proprio domicilio per paure di essere rapite o uccise. In alcuni quartieri, denuncia il comunicato, gli abitanti sono consegnati in residenza sorvegliata e, non potendo uscire di casa per andare a lavorare o procurarsi da mangiare, rischiano di morire di fame“. “La povertà minaccia la popolazione– avevano scritto i vescovi- e questa accresce il dramma che stiamo vivendo, dal momento che alcuni membri della comunità internazionale sembrano aver sospeso i loro aiuti al Burundi” (Agenzia Fides 24 settembre 2015).
Papa Francesco, che a fine novembre visiterà il Kenya, l’Uganda e la Repubblica Centrafricana, il 17 maggio 2015 ha chiesto di pregare per “il caro popolo burundese” invitando tutti a “abbandonare la violenza e ad agire responsabilmente per il bene del Paese”. Dal 14 al 22 novembre la Chiesa cattolica burundese ha lanciato una novena di preghiera per la pace sia in Burundi che in alcuni altri Paesi dell’Africa centrale: la preghiera e la volontà di pace sono le “armi” che mette sul tavolo della riconciliazione nazionale. “La preghiera – conclude la fonte di Aleteia – ci dà la forza di sperare contro ogni speranza“.
http://it.aleteia.org/2015/11/16/pray-for-burundi/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Nov%2016,%202015%2007:23%20pm
KingxKingdom
COMUNISTI GENDER IDEOLOGIA DI MERDA: LA ROVINA DELLA NOSTRA CIVILTà! ] [  L’Italia dei paradossi: sì alla mostra con Cristo nell’urina a Lucca, no all’arte sacra a Firenze. Anche l'arte diventa fonte di discriminazione. Dall'esaltazione della blasfemia al "divieto d'accesso" per gli scolaretti. Paradossi in Toscana
http://it.aleteia.org/2015/11/14/piss-christ-mostra-blasfema-lucca-arte-sacra-firenze/
KingxKingdom
la legge è uguale per tutti: ora gli USA devono pagare per tutti i loro
 delitti! ]]
http://www.byoblu.com/post/2015/11/12/i-documenti-uk-che-fanno-gelare-il-sangue-da-enrico-mattei-ad-aldo-moro.aspx
I documenti UK che fanno gelare il sangue: da Enrico Mattei ad Aldo MoroPaolo Becchi: Parigi  è un False FlagLe guerre USA? Pianificate. Tutte. 14 anni fa.http://www.byoblu.com/post/2015/11/05/le-guerre-usa-pianificate-tutte-14-anni-fa.aspx
Ecco da dove arrivano tutte le cose che sappiamo dell'ISIS. Chi è Rita KatzGenerale francese: L'ISIS CREATO DAGLI USAhttp://www.byoblu.com/post/2015/11/15/generale-francese-lisis-creato-dagli-usa.aspx
KingxKingdom
I documenti desecretati USA che raccontano la nascita dell’ISIS [[ la legge è uguale per tutti: ora gli USA devono pagare per tutti i loro delitti! ]] Pubblicato 16 novembre 2015 - 19.30 - Da Claudio Messora, NUOVI DOCUMENTI USA - ECCO COME E' NATO L'ISIS.. UN PO’ DI STORIA, E’ il 2004 quando Abu Musab al-Zarqawi fonda al Qaeda in Iraq, nota con l’acronimo di AQI. Nel 2006 viene fatto fuori da un raid USA. Al suo posto arriva Abu Ayyub al-Masri, che annuncia subito la creazione dello Stato Islamico dell’Iraq (ISI). Dopo la sua uccisione, avvenuta nel 2010 in un’operazione congiunta USA-Iraq, capo dell’ISI diviene Abu Bakr al-Baghdadi, che l’anno successivo, nel 2013, dichiara di avere assorbito un gruppo di militanti, supportati da Al Qaeda, che operano in Syria, conosciuto con il nome di Jabhat al-Nusra, o anche Fronte al-Nusra. Il leader dell’ISI dichiara così la nascita dell’ISIL, lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (con il termine di “Levante” ci si riferisce storicamente a tutta l’area che si affaccia sul Mediterraneo dell’est), o anche come Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS). Il Fronte al-Nusra, guidato da Abu Mohammad al-Julani, però nega. Dopo 8 mesi di TFfaide interne, il 3 febbraio 2014 al-Qaeda recide i legami con al-Baghdadi, ma un ramo del Fronte al-Nusra, che opera nella città siriana di Al-Bukamal, si unisce all’ISIL.
abu bakr al-baghdadiE’ interessante notare come al-Baghdadi sia stato prigioniero degli Stati Uniti in Iraq, nel Camp Bucca, dal 2005 al 2009. Qui lo vediamo in una foto diffusa dal Ministero degli Interni iracheno. “Non era tra i peggiori“, ha dichiarato il colonnello Ken King che lo ebbe in custodia. Conosceva le regole e non si metteva mai in pericolo. Gli Usa l’avrebbero consegnato infine alle autorità irachene, con una solida documentazione a corredo, ma in seguito sarebbe stato inspiegabilmente rilasciato. E avrebbe avviato il regime del terrore che tutti noi oggi conosciamo. Quantomeno curioso. Soprattutto in considerazione delle numerose, leggendarie foto che ritraggono il senatore McCain, nei suoi viaggi in Siria tesi a costituire una forza che si opponesse ad Assad, con un giovane che, se non è al-Bagdhadi, ci somiglia in maniera impressionante. McCain Al-Baghdadi raffronto paragone comparison
Insieme al presunto al-Baghdadi, ci sarebbe stato anche il temibile Khalid al-Hamad, soprannominato “il mangiatore di cuori” per via di questo video dove divora il cuore di un soldato pro-Assad.
Khalid al-Hamad McCain. Come che sia, il 29 giugno del 2014 l’ISIL proclama la nascita di un califfato mondiale. Al-Baghdadi si autonomina califfo e il gruppo cambia il suo nome in IS, semplicemente “Stato Islamico”, concetto che viene rifiutato da governi e leader musulmani in ogni parte del mondo.
Il NUOVO DOCUMENTO DESECRETATO USA. Un po’ di storia era necessaria per comprendere che nel 2012 esisteva solo lo Stato Islamico dell’Iraq (ISI), ma l’ISIL non esisteva ancora. Acquisisce quindi particolare significato il contenuto del documento desecretato quest’anno, grazie alle pressioni di Judicial Watch, e redatto il 12 agosto 2012 dalla DIA, la Defense Intelligence Agency degli Stati Uniti d’America. La DIA è la componente del Dipartimento della Difesa (Department of Defense, DoD) che fornisce ai decisori politici e militari, nonché al presidente USA in persona, un servizio di intelligence sia sui governi e sugli stati delle zone calde, che sui protagonisti in genere capaci di influire sul complesso degli equilibri geopolitici, pur non essendo Stati veri e propri. Non è un mistero per nessuno che gli Stati Uniti (e non solo loro) desiderino la caduta del regime politico di Assad in Siria, per acquisire il controllo di un’area altamente strategica come quella che consente ai paesi produttori di petrolio di avere uno sbocco nel Medirettaraneo. Se volete comprendere un po’ meglio la posta in gioco, guardatevi questo video, parlato in spagnolo ma sottitotolato in italiano. SIRIA: LA SPIEGAZIONE DI TUTTO (il video che dovete vedere per capire) E cosa scrive, nell’agosto 2012, la Defense Intelligence Agency? Scrive che i salafiti, i fratelli musulmani e AQI (al-Qaeda Iraq) sono le principali forze che guidano l’insurrezione in Siria, e inoltre che anche l’occidente, i paesi del golfo e la Turchia vogliono far cadere Assad, mentre la Russia, la Cina e l’Iran sono dalla parte del regime. Ecco il passaggio a cui fare riferimento:
Department of Defense - Isis 1. Nel documento, a pagina 3, si spiega che al-Qaeda Iraq conosce bene la Siria perché si è addestrata lì, prima di trasferirsi in Iraq. Si dice poi che l’AQI sostiene le forze che si oppongono ad Assad e che richiama i sunniti alla guerra contro la Siria, in quanto stato infedele.
Poi, nell’analisi sulle possibili conseguenze in Iraq, sostiene che “se la situazione dovesse andare in fumo, c’è la possibilità di creare un principato salafita, dichiarato o meno, nell’est della Siria, e questo è esattamente ciò che i poteri che sostengono l’opposizione vogliono, per isolare il regime siriano“. Si ipotizza quindi che “L’ISI potrebbe anche dichiarare uno Stato Islamico attraverso la sua unificazione con altre organizzazioni terroristiche in Iraq e in Siria”.
Department of Defense - Isis 2Sappiamo dunque che le forze di opposizione ad Assad avevano bisogno della nascita dell’ISIS per abbattere il regime siriano. E lo stesso vice-presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, lo ha sostenuto (“non siamo riusciti a convincere i nostri alleati nel medio oriente a smettere di sostenere gli estremisti in Siria“, guarda il video), mentre l’ex generale Nato Wesley Ckark ha dichiarato che “I nostri amici e alleati hanno fondato l’ISIS per distruggere gli Hezbollah“. Ora, sappiamo con certezza, che gli USA consideravano l’ISIS, fin da prima della sua comparsa, come un modo di isolare il governo siriano, ma sappiamo anche che i suoi alleati lo hanno creato e sostenuto, mentre al Fronte al-Nusra veniva consigliato un po’ di trucco per presentarsi come forza moderata e beneficiare del supporto degli Stati Uniti in termini di armi, che poi finivano però anche nelle mani dell’ISIS. E del resto non si può sapere quanti di quei 60 miliardi di dollari di armi che gli USA hanno venduto all’Arabia Saudita (cioè gli alleati del medio oriente che secondo il vice-presidente degli Stati Uniti d’America hanno finanziato l’ISIS) siano in realtà finiti nelle mani del califfato.
Quello che sappiamo è che l’occidente, per assicurarsi il dominio di un’area strategica del pianeta come quella che dalla Siria conduce all’Iraq e all’Iran, ha fondato, finanziato e supportato in tutti i modi la nascita di un movimento destabilizzatore, fortemente votato alla propaganda, il quale avrebbe poi trovato unico canale di diffusione mediatico quel Site (Search for International Terrorist Entities, il sito di monitoraggio USA degli jihadisti sul web) dove Rita Katz ancora oggi diffonde le rivendicazioni dell’ISIS come se avesse un’esclusiva commerciale e, quasi sempre, senza linkare le fonti (per saperne di più sul site, leggi “Ecco da dove arrivano tutte le cose che sappiamo dell’ISIS. Chi è Rita Katz“).
Ecco perché i commenti di chi oggi invoca crociate contro gli infedeli, presentando uno scenario a senso unico dove qui siamo tutti buoni e di là sono tutti cattivi, riporta verità parziali, molto spesso demagogicamente tese a orientare l’opinione pubblica in favore di un intervento armato che serve molti scopi diversi, tra i quali il ridimensionamento di una forza sfuggita al controllo occidentale non è che uno di essi, mentre il conseguimento dell’obiettivo militare di abbattere Assad e di quello strategico di controllare l’area del medio oriente rappresentano sicuramente obiettivi primari, anche in considerazione del fatto che l’ISIS conta più o meno 50mila uomini. E non è credibile, in nessun modo, che i più potenti eserciti della Terra possano avere una qualunque, anche remota possibilità di non averne ragione – se davvero lo volessero – in meno di 24 ore.
KingxKingdom
io sono troppo sensibile all'amore! CHIUNQUE MI AMA? IO LO AMERò troppo anche! ed io non chiedo a nessuno: "cosa tu hai fatto nel tuo passato?" perché, la misericordia ha occhi soltanto per il tuo futuro: io vivo per realizzare la tua felicità!
KingxKingdom
qualcuno tradisce il NWO per servire Unius REI: chiunque dei miei rabbini sia stato: lui vuole entrare nel mio regno delle 12 tribù di israele e della felicità fratellanza universale! ] [ Error 520 Ray ID: 246569da42ed3d9b • 2015-11-16 18:56:24 UTc Web server is returning an unknown error ] Claudio MessoraCondiviso pubblicamente  -  19:35 ECCO I DOCUMENTI DESECRETATI USA CHE RACCONTANO LA NASCITA DELL'ISIS Gli Usa sono stati costretti a desecretare un rapporto del 2012, dove l'intelligence parla della nascita dell'ISIS come uno strumento utile a rovesciare Assad. http://www.byoblu.com/post/2015/11/16/i-documenti-desecretati-usa-che-raccontano-la-nascita-dellisis.aspx I documenti desecretati USA che raccontano la nascita dell'ISIS - Byoblu.combyoblu.com Gli Usa sono stati costretti a desecretare un rapporto del 2012, dove l'intelligence parla della nascita dell'ISIS come uno strumento per rovesciare Assad.
KingxKingdom
[ ++ INQUIETANTE SCOPERTA > GOOGLE TRADUTTORE TRADUCE "CI RIVEDREMO
PRESTO" IN "INSHALLAH" (VERSO QUALSIASI LINGUA) ++ ] il significato di
questo fenomeno demoniaco è troppo semplice, io ho lasciato sopravvivere
 gli alieni ed i sacerdoti di Satana soltanto perché, loro devono fare
il genocidio della LEGA ARABA!  allora "CI RIVEDREMO PRESTO" IN "INSHALLAH"
KingxKingdom
questa è per me una constatazione troppo vecchia: alieni controllano il
motore di intelligenza artificiale di google ] lorenzoJHWH si divertivano a tradurlo shalomgerusalemme: perché i demoni sono cinici! ] Lega Nord PadaniaCondiviso pubblicamente  [ ++ INQUIETANTE SCOPERTA > GOOGLE TRADUTTORE TRADUCE "CI RIVEDREMO PRESTO" IN "INSHALLAH" (VERSO QUALSIASI LINGUA) ++ a me adesso traduce bene ! We will meet again SOON We'll see you soon
KingxKingdom
my ISRAEL ] GLI USA 666 CIA JABULLON IL GUFO ROTHSCHILD, SONO CAPACI DI ACCENDERE SULLA TERRA IL FUOCO DELL'INFERNO, MA, POI, LORO NON HANNO NESSUNA CAPACITà DI PORRE UN RIMEDIO AI LORO DELITTI! SOLTANTO UNIUS REI PUò RIPORTARE L'AMORE DI DIO NEL MONDO!
KingxKingdom
my ISRAEL ] IO SU KERRY, giustamente, io HO DETTO TUTTO IL MALE DI QUESTO MONDO! e invece, questa volta lui ingenuamente pensa che, ASSAD può chiamare i sunniti che, la ARABIA SAUDITA ha armato con le autobombe che hanno fatto stupri e genocidi di bambini, hanno fatto i cannibali e dire loro: "OK ADESSO FACCIAMO UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE! " no! tutto questo ora non è più possibile! QUì C'è UN PROBLEMA ISLAMICO SHARIA NAZISTA CHE DEVE ESSERE AFFRONTATO CONTRO IRAN E contro: ARABIA SAUDITA, perché a questo punto, dove noi siamo giunti? non è più possibile poter tornare a quelle condizioni che potevano, sia pure, in modo molto difettoso: cioè, potevano poter funzionare come nel passato! E tutti loro soltanto ad una autorità divina come Unius REi si assogetterebbero volentieri! QUINDI, ANCHE VOI DOVETE RINUNCIARE AL VOSTRO NWO DI SATANA! OPPURE SE AVETE LE PALLE, POTETE SEMPRE SCATENARE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE!
KingxKingdom
pensare che ci sia una vera democrazia nel crimine REGIME di altro
tradimento massonico ed usurocratico: questa è una bestemmia ma, pensare
 che oggi questa bestemmia sia presente in Turchia islamica: in qualche
modo, questo rasenta le tragi commedie comiche! Turchia: partito curdo, annullare voto. leader dell'Hdp, Demirtas: 'Non è stato libero né equo'
C. S. P. B.Crux Sancti Patris BenedectiCroce del Santo Padre Benedetto
C. S. S. M. L.Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce
N. D. S. M. D.Non draco sit mihi dux
Che il dragone non sia il mio duce V. R. S.Vadre Retro satana
Allontanati satana! N. S. M. V.Non Suade Mihi Vana
Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L.Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo I.V. B.Ipsa Venena Bibas
Bevi tu stesso i tuoi veleni + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto
Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
==========================
17/11/2015 SRI LANKA
Sri Lanka, l’ira di Vijaya, profugo tamil: “Il governo ci ha traditi” (video)
di Melani Manel Perera
L’uomo vive nel campo profughi di Neethayan, vicino a Jaffna, con la madre, una moglie e due figli. Intervistato da AsiaNews racconta il disagio di dover dipendere dal governo, che non mantiene le promesse: “Vengono ogni tanto a darci del cibo, ma si disinteressano. Non abbiamo soldi neanche per comprare i chiodi per riparare il tetto”.    17/11/2015 MYANMAR
Il Parlamento birmano avviato a fine legislatura. Suu Kyi critica la lentezza del processo
di Francis Khoo Thwe
A Naypyidaw si è riunita per la prima volta dalle elezioni l’assemblea dei deputati. Il presidente della Camera ricorda che si tratta di un parlamento “uscente” e invita a lavorare per il popolo. La “Signora” contrariata dalla lentezza delle procedure che porteranno all’ingresso del nuovo Parlamento. Negli Stati Kachin e Shan si continua a combattere.
17/11/2015 INDIA
Militante indù: Cristiani servi dei maoisti, ecco perché non li hanno mai attaccati
di Nirmala Carvalho
Indresh Kumar, esponente del “braccio armato” del partito induista al governo, accusa la comunità cristiana dell’India di avere “accordi segreti” con i militanti naxaliti. Presidente del Global Council of Indian Christians: “Provocazioni false e pericolose, vogliono distruggere l’India secolare e multi-religiosa”.    17/11/2015 MONGOLIA – CINA
Mongolia, sindacalista si dà fuoco contro la vendita delle miniere alla Cina
“Il governo – ha detto prima del gesto l’uomo, non identificato – non sostiene più la nostra compagnia, le famiglie dei lavoratori sono oramai costrette a fare la fame. Ecco perché mi darò fuoco, per il popolo della Mongolia e per i nostri bambini”. Al momento il 90% delle esportazioni mongole finisce sul mercato cinese; inoltre, il 49% delle aziende operanti sul territorio nazionale è di proprietà cinese
17/11/2015 NEPAL
Nepal, manca gas per cucinare: code chilometriche per comprare legna da ardere
di Christopher Sharma
Iniziata la vendita ufficiale di legname dalle riserve statali. Si abbatteranno alberi fino ad esaurimento della domanda. 14 ore di fila per comprarne un chilo: “Siamo in coda per la sopravvivenza. Da giorni mangiamo solo riso battuto”. L’embargo non ufficiale dell’India continua da quasi due mesi.    17/11/2015 VATICANO
Papa: no a cristiani “mondani”, nei quali la “doppia vita” distrugge l’identità
“La mondanità spirituale ci allontana dalla coerenza di vita ci fa incoerenti”, uno fa “finta di essere così” ma vive “in un’altra maniera”. “Lo spirito cristiano, l’identità cristiana, mai è egoista, sempre cerca di curare con la propria coerenza, curare, evitare lo scandalo, curare gli altri, dare un buon esempio”.
17/11/2015 VIETNAM
Saigon, edifici cattolici nel mirino dei comunisti. Suore in campo contro l’esproprio
di Thanh Trung
Tre strutture appartenenti alla Congregazione delle Amanti della Santa Croce di Thủ Thiêm sono contese dall’amministrazione locale. Secondo l’accordo fra governo e cattolici, gli edifici devono ospitare scuole; il distretto vuole modificare la destinazione d’uso. I vertici della Chiesa locale e i fedeli accanto alle religiose nella loro battaglia.     17/11/2015 RUSSIA - FRANCIA
Musulmani russi contro il terrorismo: in nessun caso rappresenta l’islam
di Nina Achmatova
Parla il vice presidente del consiglio dei muftì e dell’amministrazione spirituale dei musulmani di Russia: negli attentati non vi è nessuna giustificazione; organizzazioni terroristiche vogliono creare conflitti tra musulmani. Il patriarca di Mosca invita a combattere l’estremismo anche sul piano culturale.
17/11/2015 ARABIA SAUDITA - STATI UNITI
Washington vende armi all’Arabia Saudita per 1,29 miliardi di dollari
Previste forniture di armamenti e pezzi di ricambio. Fra le armi anche 13mila bombe “intelligenti”. Il Congresso ha 30 giorni per approvare l’accordo, ma il via libera appare scontato. Si rafforza l’asse fra Usa e sauditi, dopo le tensioni per l’accordo nucleare iraniano. La regione mediorientale il il luogo dove si vendono più armi al mondo.     17/11/2015 EGITTO-ISLAM
Al Azhar: La lotta contro lo Stato islamico deve essere ideologica
Il problema del terrorismo islamico non è solo di sicurezza: occorre un controllo sull’insegnamento nelle moschee e fra gli imam per correggere le interpretazioni letteraliste e salafite del Corano. Al-Azhar si offre per un centro educativo in Europa, ma chiede anche “protezione” dagli estremisti.
17/11/2015 CINA
Pechino, il Partito celebra il riformista Hu Yaobang. Ma non lo riabilita
L’ex Segretario ha riabilitato milioni di persone cadute nelle campagne volute da Mao Zedong, ha aperto la Cina al mondo e ha preparato la transizione dall’economia statalista a quella di mercato. Accusato di aver “tollerato la liberalizzazione borghese”, è stato purgato: alla sua morte, nel 1989, sono scoppiati i moti di Tiananmen. A cento anni dalla sua nascita il Pcc pronto a commemorarlo “per sfruttare la sua buona immagine”.    16/11/2015 LIBANO
Chiese orientali: I governi del Medio Oriente non possono più garantire pace e sicurezza
Gli attacchi sanguinosi di Parigi (e Beirut) nel comunicato finale della sessione annuale dell’Apecl. Patriarchi e vescovi chiedono alle potenze mondiali di elaborare “soluzioni pacifiche” ai conflitti, garantendo l’unità territoriale. Collaborazione pastorale fra Chiese orientali, nullità del matrimonio ed elezione del presidente gli altri temi al centro dei lavori.
16/11/2015 BANGLADESH
Il Bangladesh festeggia i 150 anni delle Suore della Carità
Un giubileo commemorativo si è tenuto a Jessore, alla presenza del vescovo e dei fedeli. L’istituto religioso è stato fondato nel Paese asiatico grazie a tre suore italiane. Ora ci sono 21 conventi e 109 consacrate. Le suore della carità operano con le fasce più povere della società, soprattutto nei centri tessili dove le donne vengono sfruttate.     16/11/2015 INDIA
Mumbai, sopravvissuta ai pogrom di Kandhamal: Ho perso tutto tranne Gesù
di Kanaka Rekha Nayaka
Il racconto straziante di Kanaka Rekha Nayaka al Congresso eucaristico nazionale. Nei massacri del 2008 è stata testimone diretta del martirio di suo marito, trascinato con una catena al collo e decapitato dagli estremisti per aver rifiutato di convertirsi all’induismo. Gli assalitori, arrestati dopo i pogrom, oggi sono di nuovo in libertà.
17/11/2015
RUSSIA-FRANCIA-ISLAM
Putin: L’aereo russo sul Sinai caduto per un attacco terrorista. Hollande apre a un’alleanza con Mosca e Washington
Gli esperti hanno trovato tracce di esplosivo sui resti dell’aereo e sugli oggetti dei passeggeri. I servizi segreti russi mettono una ricompensa di 50 milioni di dollari per chi dà informazioni che portino alla cattura degli autori dell’attentato che ha fatto 224 morti. Il presidente francese spera nella collaborazione con Russia e Usa. Putin accusa: Anche Stati del G20 sostengono lo Stato islamico.
Parigi (AsiaNews) – È stato un attacco terrorista a far cadere l’aereo russo lo scorso 31 ottobre, dopo circa 20 minuti di volo da Shark el-Sheikh a San Pietroburgo, uccidendo 224 persone. Lo ha dichiarato oggi il presidente Vladimir Putin, commentando un incontro tenutosi ieri sera con i responsabili della sicurezza  e della difesa.
“Non è la prima volta – ha detto – che la Russia si trova di fronte a barbari crimini terroristi… Le lacrime non saranno asciugate dalle nostre anime e dai nostri cuori. Ciò rimarrà per sempre. Ma non ci fermeremo nel trovare e punire gli autori”.
Alexander Bortnikov, capo dei servizi segreti (Fss) ha dichiarato che fra i rottami dell’aereo e sugli oggetti dei passeggeri sono state ritrovate tracce di esplosivo di fabbricazione straniera. Con ogni probabilità la bomba conteneva circa un chilo di esplosivo.
Le conclusioni della Russia arrivano a due settimane dalle dichiarazioni Usa e britanniche che avevano subito parlato di attentato terrorista. Vi era stata anche una rivendicazione dello Stato islamico (SI) della penisola del Sinai che parlava di “punizione” per l’impegno russo in Siria affianco a Bashar Assad.
I servizi segreti hanno offerto una ricompensa di 50milioni di dollari per chi dà informazioni che portino alla cattura dei responsabili dell’attacco. Allo stesso tempo, Putin ha dichiarato che i bombardamenti russi sulle postazioni dello Stato islamico in Siria non si fermeranno.
Le rivelazioni del presidente russo cadono a pochi giorni dagli attentati terroristi di Parigi, anch’essi rivendicati dallo SI e giustificati come una risposta ai bombardamenti della Francia contro l’Isis in Siria.
Il presidente francese Francois Hollande ha definito un “atto di guerra” la serie di attentati che hanno ucciso 129 persone e fatto 400 feriti. Anch’egli ha deciso di continuare la lotta contro l’Isis in Siria, ha prolungato lo stato di emergenza in Francia per 3 mesi e ha richiesto poteri speciali per il presidente in casi di emergenza, suggerendo un cambiamento della costituzione.
La prossima settimana Hollande si recherà a Washington e a Mosca per tentare di costruire una coalizione contro lo Stato islamico.
Fino ad ora, gli Stati Uniti si sono impegnati in una coalizione – che comprende anche alcuni Paesi arabi – per bombardare postazioni Isis in Siria e Iraq, ma senza molti risultati. La Francia ha deciso di partecipare ai bombardamenti qualche giorno prima della decisione russa, presa su richiesta del presidente siriano Bashar Assad.
A dividere le tre potenze vi è proprio il destino di Assad. Per Usa e Francia egli dovrebbe abbandonare il campo prima di una discussione sul futuro assetto della Siria. Per la Russia, Assad e il suo governo sono l’unica possibilità per non far precipitare nel caos la Siria, già provata da quasi cinque anni di guerra.
Un altro problema messo in luce due giorni fa da Putin ad Antalya, alla fine dell’incontro del G20, è che vi sono almeno 40 Stati nel mondo che finanziano l’Isis e fra questi “anche alcuni membri del G20”. Con ogni probabilità Putin si riferiva all’Arabia saudita e alla Turchia, la prima sostenitrice di gruppi islamici contrari ad Assad; la seconda sospettata di essere un corridoio di sicurezza per far entrare nuove reclute dell’Isis in Siria e far uscire petrolio da vendere di contrabbando.
===========================
chi fomenta odio, e violenza che non sono un atto di legittima difesa va all'inferno! NEW DELHI, 17 NOV - Ashok Singhal, controverso leader nazionalista indiano fondatore del movimento 'Vishwa Hindu Parishad' (Consiglio mondiale indù), è morto oggi all'età di 89 anni in un ospedale vicino a New Delhi dove era stato ricoverato per problemi respiratori. Fervente difensore dell'induismo di fronte alle presunte "continue aggressioni" dell'islamismo e del cristianesimo, Singhal capeggiò un movimento che nel 1992 portò, fra gravi tensioni con i musulmani, alla distruzione di una moschea.
========================
Forces rally to defend Christian Syrian town from IS
Published: Nov. 13, 2015 by World Watch Monitor
Efforts are being rallied to save one of the last remaining centres of indigenous Christian presence in the Levant against a renewed jihadi attack.Militants of the theologically-based “Islamic State” have come within 3 kilometres of the Syriac Orthodox town of Sadad in western Syria, the Assyrian ...
    Syria Assyrians Homs Islamic State
Latest News
    Egyptian Copt's 'faked Facebook blasphemy' acquittal delayed
    Published: Nov. 17, 2015
    Bishoy Garas has always maintained his Facebook profile was hacked
    An Egyptian Christian, jailed for 38 months on unsubstantiated charges, has had his expected ...
    Myanmar's Christians cautiously hopeful
    Published: Nov. 12, 2015
    Kevin Osborne / Fox Fotos / Lonely Planet Images
    In Myanmar, Aung San Suu Kyi’s party, the National League for Democracy , has won a landslide ...
    BJP's Bihar defeat a vote against ‘intolerance’
    Published: Nov. 12, 2015 by Anto Akkara
    BJP supporters gather in Amethi, Uttar Pradesh, in May 2014 to listen to Narendra Modi speak shortly before his election victory.
    Indian Prime Minister Narendra Modi's visit to the UK – a first visit by an Indian head of state for ...
    Fleeing Boko Haram – nowhere to run, nowhere to hide
    Published: Nov. 12, 2015
    37 Assyrian Christians released in Syria
    Published: Nov. 9, 2015
    India: village church attacked, Christians hospitalised
    Published: Nov. 6, 2015
    Global Church meets to seek unity in face of persecution
    Published: Nov. 6, 2015
    UN report focuses on children’s rights
    Published: Nov. 5, 2015
    Pakistan NGO tackles demeaning low-caste word for ‘Christians’
    Published: Nov. 2, 2015


BOKO HARAM violenze interetniche? ( TUTTE BUGIE ANSA 322 BUSH KERRY! ).
STOP SHARIA NAZI, UNDER EGIDA ONU bILDENBERG AMNESTY STOP! THIS IS YOUR CALIPHATE IMPERIALISM! STOP KING SAUDI ARABIA! STOP! Boko Haram
Boko Haram, which refers to itself as "Jama'atu Ahl as-Sunnah li-Da'awati wal-Jihad" (JASDJ; Group of the Sunni People for the Calling and Jihad) and "Nigerian Taliban"—other translations and variants are used, is a Nigeria-based group that seeks to overthrow the current Nigerian Government and replace it with a regime based on Islamic law. It is popularly known in Nigerian and Western media as "Boko Haram," which means "Western education is forbidden" (the word boko is a holdover from the colonial English word for book). The group, which has existed in various forms since the late 1990s, suffered setbacks in July 2009 when clashes with Nigerian Government forces led to the deaths of hundreds of its members, including former leader Muhammad Yusuf.
In July 2010, Boko Haram's former second-in-command, Abubakar Shekau, appeared in a video claiming leadership of the group and threatening attacks on Western influences in Nigeria. Later that month, Shekau issued a second statement expressing solidarity with al-Qa'ida and threatening the United States. Under Shekau's leadership, the group has continued to demonstrate growing operational capabilities, with an increasing use of improvised explosive device (IED) attacks against soft targets. The group set off its first vehicle-borne IED in June 2011. On 26 August 2011, Boko Haram conducted its first attack against a Western interest—a vehicle-bomb attack on UN headquarters in Abuja—killing at least 23 people and injuring more than 80. A purported Boko Haram spokesman claimed responsibility for the attack and promised future targeting of US and Nigerian Government interests.
Since late 2011, the group has conducted multiple attacks per week against a wide range of targets, including Christians, Nigerian security and police forces, the media, schools, and politicians. Since late 2012, Boko Haram and its splinter group Ansaru have claimed responsibility for three kidnappings of Westerners, raising their international profile and emphasizing the growing threat they pose to Western and regional interests. As of July 2013 Ansaru was holding a French hostage. Also in 2013, Boko Haram expanded its activity in neighboring countries and continues to clash with Nigerian military forces trying to oust it from northeastern Nigeria.

Lorenzojhwh Unius REI
Boko Haram [ KING SAUDI ARABIA LA TUA SHARIA NON PUò SPRAVVIVERE A TUTTO QUESTO! ] Authors: Mohammed Aly Sergie, Online Writer/Editor, and Toni Johnson. Updated: February 26, 2014. Introduction
The Road to Radicalization. Rising Against the State
The North-South Divide. Terror Ties and Policy Prescriptions
Boko Haram, a diffuse Islamist sect, has attacked Nigeria's police, military, rival clerics, politicians, schools, religious buildings, public institutions, and civilians with increasing regularity since 2009. Some experts view the group as an armed revolt against government corruption, abusive security forces, and widening regional economic disparity in an already impoverished country. They argue that Abuja should do more to address the strife between the disaffected Muslim north and the Christian south.
Boko Haram's brutal campaign—including a suicide attack on a UN building in Abuja in 2011, repeated attacks that have killed dozens of students, burning of villages, as well as ties to regional terror groups—led the U.S. Department of State to designate it a foreign terrorist organization. The Nigerian government has dispatched forces to crush the insurgency, but has been ineffective.
Two men walk amidst the rubble after Boko Haram militants raided the town of Benisheik, west of Borno State capital Maiduguri, on September 19, 2013. (Photo: Courtesy Reuters)
The Road to Radicalization
Boko Haram was created in 2002 in Maiduguri, the capital of the northeastern state of Borno, by Islamist cleric Mohammed Yusuf, who led a group of radical Islamist youth in the 1990s. The group aims to establish a fully Islamic state in Nigeria, including the implementation of criminal sharia courts across the country. Paul Lubeck, a University of California professor studying Muslim societies in Africa, says Yusuf was a trained Salafist (a school of thought often associated with jihad), and was strongly influenced by Ibn Taymiyyah, a fourteenth-century legal scholar who preached Islamic fundamentalism and is an important figure for radical groups in the Middle East.
The sect calls itself Jama'atu Ahlis Sunna Lidda'awati Wal-Jihad, or "people committed to the propagation of the prophet's teachings and jihad." It's widely known as Boko Haram, which colloquially translates into "Western education is sin," for its rejection of Western concepts such as evolution and the big bang theories.
Before 2009, the group did not aim to violently overthrow the government. Yusuf criticized northern Muslims for participating in what he saw as an illegitimate, non-Islamic state, and preached a doctrine of withdrawal. But violent clashes between Christians and Muslims and harsh government treatment, including pervasive police brutality, encouraged the group's radicalization. Boko Haram's hundreds of followers, also called Yusuffiya, consist largely of impoverished northern Islamic students and clerics, as well as professionals, many of whom are unemployed.
In July 2009, Boko Haram members refused to follow a motorbike helmet law, leading to heavy-handed police tactics that set off an armed uprising in the northern state of Bauchi and spread into the states of Borno, Yobe, and Kano. The incident was suppressed by the army and left more than eight hundred dead. It also led to the televised execution of Yusuf, as well as the deaths of his father-in-law and other sect members, which human rights advocates consider to be extrajudicial killings. In the aftermath of the 2009 unrest, "an Islamist insurrection under a splintered leadership" emerged, says Lubeck. Boko Haram carried out a number of suicide bombings and assassinations, from Maiduguri to Abuja, and staged a prison break in Bauchi, freeing more than seven hundred inmates in 2010.
Attacks continued to escalate, and by 2013 some analysts began to see greater influence by al-Qaeda in the Islamic Maghreb in Boko Haram operations. Terrorist acts against civilians, like the murder of sixty-five students while they slept at the agricultural college in Yobe state in September 2013, chainsaw beheadings of truck drivers, and the killing of hundreds on the roads of northern Nigeria raised doubts about the central government's ability to control territory and amplified fears of protracted violence in the country.
Nigeria assembled a Joint Task Force (JTF) of military and police units to battle Boko Haram and declared a "state of emergency" in three northeast states—Borno, Yobe, and Adamawa—in May 2013. The move pushed the militants out of cities, but attacks in rural areas continued. The JTF, augmented by vigilantes who were folded into officially sanctioned Civilian JTF units, have been implicated in extrajudicial killings of militants and civilians, which may have galvanized support for the insurgents.
Boko Haram is so diffuse that fighters associated with it don't necessarily follow Salafi doctrine. Many foot soldiers are drawn from impoverished, religiously uneducated youth, according to Jacob Zenn, an analyst on African affairs at the Jamestown Foundation. Some fighters claim to have been trained in Iran and are part of a Shiite Muslim group, Zenn writes, while others were involved in other conflicts in Nigeria and the Sahel region, and are now caught up in the latest violent extremist group.
Rising Against the State
The Nigerian government's assessment that Boko Haram was an al-Qaeda-linked terrorist movement left it with few options other than using force to deal with the group. Analysts say the focus on a terrorist link ignores the context from which Boko Haram emerged and emphasizes security issues that may only radicalize the group further.
"The problem with understanding Boko Haram is definitional. What do we mean by Boko Haram?" says CFR Senior Fellow John Campbell. Yusuf, Boko Haram's founder, didn't have complete control of the group, and after his execution, his followers splintered into at least five factions. Boko Haram's putative leader today, Abubakar Shekau, appears to be focused on fighting the Nigerian government in Borno, Campbell says, while other units expanded their attacks in Nigeria and have conducted limited operations in neighboring Cameroon and Niger, signaling an evolving regional vision for the group.
While Boko Haram can't be neatly characterized as an insurgency or terrorist organization, its origins appear rooted in grievances over poor governance and sharp inequality in Nigerian society. "The emergence of Boko Haram signifies the maturation of long-festering extremist impulses that run deep in the social reality of northern Nigeria," writes Nigerian analyst Chris Ngwodo. "But the group itself is an effect and not a cause; it is a symptom of decades of failed government and elite delinquency finally ripening into social chaos."
Efforts to address dissatisfaction among Muslims in northern states, such as the reintroduction of sharia criminal courts, weren't successful because the courts weren't considered fair. Human Rights Watch said in a 2011 report that "corruption is so pervasive in Nigeria it has turned public service for many into a kind of criminal enterprise."
Police brutality and impunity added to the tensions. A 2009 Amnesty International report (PDF) said Nigerian police were responsible for hundreds of extrajudicial killings and disappearances each year that largely "go uninvestigated and unpunished." The group said in a later report that nearly one thousand people, mostly Islamist militants, died in military custody in the first half of 2013. Human rights advocates say Nigerian authorities are rarely, if ever, held criminally accountable for the public executions of Boko Haram followers. In 2011, the government began to try five police officers connected to Yusuf's killing, and started the court martial of a military commander responsible for troops that allegedly killed forty-two sect members in 2009, but both proceedings weren't concluded as of February 2014.
Boko Haram has used the growing grievances to promote the idea that an Islamic state would bring a better and more just government to power.
The North-South Divide
Nigeria is Africa's most populous country, with more than 174 million people and nearly 350 ethnic groups speaking 250 languages. The country is split between Muslims and Christians, with 10 percent of the people following indigenous sects. Nigeria has long grappled with how to govern a diverse nation in which the struggle between Christians and Muslims over political power remains a significant factor in the ongoing unrest. Sectarian violence, particularly in Kaduna, Plateau, Nasarawa, and Benue states, the central part of the country where religious groups as well as farmers and herders collide, boosted the death toll. More than 25,000 people were killed in Nigeria since 1999, according to Human Rights Watch and the CFR Nigeria Security Tracker.
Despite a per capita income of more than $2,700 and vast wealth in natural resources, Nigeria has one of the world's poorest populations. An estimated 70 percent of the population lives on less than $1.25 a day. Economic disparities between the north and the rest of the country are particularly stark. In the north, 72 percent of people live in poverty, compared to 27 percent in the south and 35 percent in the Niger Delta.
Another crucial factor in economic inequality is oil. In his book Nigeria: Dancing on the Brink, Campbell writes that the "formal politics" of northern Nigeria are "overwhelmingly dominated by Muslim elites, who have, like their counterparts across the country, benefited from oil wealth at the expense of regional development." He says that the central purpose of the Nigerian state is to divide up the country's oil wealth among elites, making Nigeria's politics a "zero-sum game." In the oil-producing delta, for example, groups such as the Movement for the Emancipation of the Niger Delta (MEND), which has attacked oil infrastructure, are largely an outgrowth of the feeling that the south should get more revenue than it already does.
The dispute over the 2011 election results, which led to more than eight hundred deaths, also played a role in Boko Haram's escalating violence. Experts say many northern Nigerians view the presidency of Goodluck Jonathan, a Christian, as illegitimate, arguing that he ignored an informal power-rotation agreement that should have kept a Muslim as president this round. (Muslim president Umar Musa Yar'dua died in 2010, two years into his four-year term.) If Jonathan wins the national elections in 2015, or if there are no elections because of the unrest in the North, political tensions in Nigeria will increase, Campbell says.
Learn About Tableau
Terror Ties and Policy Prescriptions
Experts say Boko Haram's 2010 prison break, use of propaganda, and the bombing of police headquarters in June 2011 indicate an increasing level of sophistication and organization, which could indicate outside help. U.S. officials say the group has ties to al-Qaeda in the Islamic Maghreb (AQIM), which operates in northwest Africa, Somalia's al-Shabab, and al-Qaeda in the Arabian Peninsula.
Security officials in Nigeria and around the world are concerned that the group has splintered into two factions: one that is focused on local grievances and another that is seeking regional expansion. Alleged links to al-Qaeda groups have worried Washington, although some experts question the depth of regional terror ties and note that it's unclear which attacks are actually the work of Boko Haram. (Some acts attributed to Boko Haram may be the work of criminals looking to capitalize on the mayhem.) Analysts say that focusing exclusively on terrorism could distract from policy options needed to address the underlying issues driving the insurgency.
Before the UN bombing in August 2011, the Nigerian government started to look at solutions similar to its quelling of unrest in the Niger Delta, including negotiation and amnesty. But experts say such a solution is unlikely for a group like Boko Haram, because its grievances are more diverse and less material than others. The lack of clear leadership of Boko Haram also hindered peace talks.
President Jonathan appears intent on quelling Boko Haram by force through a "state of emergency" that will continue until May 2014. Many experts argue that Boko Haram can't be defeated on the battlefield; the group appears to be gaining strength after the crackdown, acquiring better weapons and fielding more fighters than ever. "Boko Haram [is] better armed and better motivated than our own troops," Borno state governor Kashim Shettima said in February 2014. "Given the present state of affairs, it is absolutely impossible for us to defeat Boko Haram."
The U.S. designation of Boko Haram and Ansaru as foreign terrorist organizations will allow Washington to investigate and prosecute suspects, but there is little appetite for direct intervention. The State Department urged Nigeria to counter these extremist groups "through a combination of law enforcement, political, and development efforts, as well as military engagement." Analysts say the Nigerian government must do more to win hearts and minds by providing better education and health-care services in the north, and including prominent, locally-respected northern Muslims in the cabinet.
Additional resources:
The Congressional Research Service explains the various conflicts in Nigeria and U.S. policy in the country.
This 2012 State Department report examines human rights issues in Nigeria.
This Human Rights Watch report explores Boko Haram attacks and security force abuses in Nigeria.
Jacob Zenn, an analyst on African affairs at the Jamestown Foundation, examines the leadership of Boko Haram and its connections to al-Qaeda and other militant groups in the February 2014 issue of CTC Sentinel.

Lorenzojhwh Unius REI
6 ALLELUIA
25 febbraio 2014. Nigeria: Boko Haram fa strage di studenti, E DI BAMBINI.. UCCISI COME CONIGLI, SGOZZATI, AMMUCCHIATI E BRUCIATI... IN NOME DELLA SHARIA DEL KING SAUDI ARABIA! È di almeno 43 morti, per lo più studenti, il bilancio di un attacco dei miliziani islamisti di Boko Haram contro un collegio nel nord-est della Nigeria. Lo hanno riferito fonti ospedaliere. Molte delle vittime sono morte tra le fiamme appiccate all'edificio, che è stato completamente raso al suolo.
Il collegio di Buni Yadi accoglie ragazzi tra gli 11 e i 18 anni di età nello stato nord-orientale di Yobe, a 60 chilometri dalla capitale Damaturu. L'attacco è avvenuto alle 2 di notte mentre gli studenti stavano dormendo. Secondo alcuni testimoni, il commando ha sgozzato alcuni ragazzi e ha sparato ad altri, prima di appiccare l'incendio. Tutti gli studenti morti sono maschi. Quello di Yobe è uno dei tre Stati nord-orientali della Nigeria in cui a maggio è stato imposto lo stato d'emergenza per favorire un'offensiva dei militari contro i guerriglieri di Boko Haram. L'attacco non è stato rivendicato ma le scuole sono uno degli obiettivi preferiti dai miliziani islamici che da quattro ani e mezzo insanguinano la Nigeria con una rivolta che ha fatto migliaia di morti. Proprio nella città di Yobe a settembre erano stati uccisi 40 studenti in un centro per la formazione agraria.



Lorenzojhwh Unius REI
11 ALLELUIA
messaggi di solidarietà alla parlamentare dal mondo della politica [ OVVIAMENTE, NON è UNA VICENDA CHE POTREBBE AVERE DELLE RIPERCUSSIONI POLITICHE, O CHE POTREBBE SFIDUCIARE LA MUSSOLINI! MA, IO RIMPROVERO LEI, E TUTTE LE DONNE EGOISTE, EGOCENTRICHE, DEL MONDO CHE, NON SANNO ASSUMERSI LE RESPONSABILITà SESSUALI DEL MATRIMONIO.. MAI, UN MARITO DOVREBBE ESSERE CACCIATO, QUANDO VIENE A CHIEDERE IL TUO AMORE.. E LA MAGGIOR PARTE DELLE DONNE DEL PIANETA, HA QUESTO ENORME CRIMINE CONTRO L'AMORE! ] Baby escort: la Mussolini, «La mia vita è distrutta» e fugge dalla madre. La reazione della deputata, secondo quanto rivela il Messaggero, dopo le accuse rivolte al marito dalla procura di Roma. Alessandra Mussolini e il marito Mauro Floriani. Una tragedia familiare. Dietro il caso che vede coinvolto Mauro Floriani, l'ex capitano della Guardia di Finanza ed ora alto dirigente delle Ferrovie, marito della deputata Alessandra Mussolini, accusato di avere avuto rapporti sessuali con una delle due baby escort dei Parioli, ha avuto pesanti contraccolpi innanzitutto sulla sua famiglia.

Lorenzojhwh Unius REI
16 ALLELUIA
king SAUDI ARABIA [ tu proprio non puoi dire.. tutto questo non mi riguarda! tu stai rendendo inevitabile la guerra mondiale, invece, più di chiunque altro!.. tu non puoi dire: " io sono felice da solo e degli altri non mi importa nulla.. perché il pianeta è diventato troppo piccolo" quindi, l'atto di uno solo, rimbalza sugli atti di tutti gli altri! ] I cristiani nigeriani nell'inferno di Boko Haram. Viaggio nella diocesi sotto la più pesante cappa di terrore di tutta l'Africa. ALTRI 4 ARGOMENTI. C'è una linea immaginaria in Nigeria, che dal nord scende di trasverso fino al confine orientale, tagliando fuori lo spigolo di Paese che si incunea tra il Camerun, ad est, Ciad e Niger a nord. Difficile attraversare quella linea con disinvoltura: i contractors occidentali sono spariti da tempo, troppo rischioso, non ci vanno facilmente i media stranieri, non ci si avventurano ormai quasi più neanche i nigeriani del sud, che un tempo vi si affollavano per stabilire fiorenti commerci. Al di là si estende un lembo di terra dai panorami sconfinati di savana aperta che si rarefà via via in deserto man mano che si sale a nord, poche città grandi, simili più a paesoni di casette basse dal tetto di lamiera ondulata, strade polverose battute da un sole implacabile: il resto è campagna, punteggiata di villaggi di fango, ombreggiati da rade acacie, catene montuose, impervie colline di pietra compatta grigio scura, mandrie di buoi gibbosi dalle lunghe corna diritte accompagnate dai nomadi Fulani, i folletti delle pianure, che vivono in simbiosi con gli animali nel loro eterno peregrinare. L'ODIO FANATICO DI BOKO HARAM - Questo posto è oggi una delle zone ad alto rischio dell'Africa, per certi versi la peggiore. Qui non è guerra, non ci sono linee, bande o fazioni identificabili, non puoi dire «ecco, qui sono al riparo, al sicuro»; qui è terrorismo della peggiore specie, strisciante, continuo, violenza primitiva, che usa il coltello più delle armi sofisticate, si muove al buio, quando la paura allunga le grinfie, nei vicoli dei quartieri di città come nei villaggi isolati delle campagne. Siamo nel cuore delle zone infestate dall'odio fanatico di Boko Haram, la setta integralista che ha steso su tutto un velo pesante, palpabile, di terrore soffocante, difficile da raccontare. Boko Haram. Suona quasi bene, pronunciato con l'acca aperta e aspirata della lingua Hausa, sa di deserto, di vento tra i cespugli spinosi, evoca carovane in marcia, lunghe teorie di viaggiatori, le corse dei cavalli tra le dune, qualcosa di misterioso ed evanescente. E invece è la morte. LA VIOLENZA FEROCE - Questa terra, evangelizzata dai missionari irlandesi cent'anni fa, per secoli punto di scambio tra il Sahara e il Golfo di Guinea, dove la pacifica convivenza tra religioni diverse era un fatto normale, è il tragico palcoscenico di una violenza feroce che mira a dividere e imporre un odio che non c'era. I musulmani devono abbracciare il credo del fanatismo, altrimenti diventano bersaglio della setta che non accetta moderazione; e i cristiani se ne devono andare, o convertirsi anche se vivono qui da generazioni, in pace con la stragrande maggioranza dei musulmani, da buoni vicini oppure come famiglie allargate con parenti di fede diversa. Tutto questo è ciò che è nel mirino degli integralisti, tutto questo deve scomparire: chi non si piega viene ucciso o vive nel terrore di poter essere lui il prossimo a lasciarci la pelle. IL VESCOVO CHE RESISTE - «La cosa più importante è che, nonostante tutto, i sacerdoti non se ne vanno, non abbandonano i fedeli, finché resta anche una sola anima di cui prendersi cura è nostro dovere rimanere». Oliver Dashe Doeme è il vescovo che regge forse la diocesi sotto la più pesante cappa di terrore di tutta l'Africa, ha sempre rifiutato la scorta, gira col suo assistente che fa anche da autista, bersaglio vivente ed esibito: «Come faccio ad andare nelle città, nei villaggi a dire alla gente di resistere, pregare, aver fiducia nel futuro se mi presento con dieci soldati ed un pick up blindato?» «È un fatto di povertà e mancanza di cultura: che cosa vuole Boko Haram? Vuole dire che la cultura è peccato, perché la cultura rende liberi, e loro vogliono che i giovani crescano nell'ignoranza, così sono manovrabili. I terroristi però usano le armi fabbricate in Occidente: qualcuno insegna loro come maneggiare gli esplosivi, non è forse anche questo cultura moderna?» PARROCI IN PRIMA FILA - John ha meno di quarant'anni, ha studiato a Roma, fa il parroco nel villaggio natale del fondatore di Boko Haram, Mohamed Yusuf, parla un ottimo italiano. «Bisogna raccontare il terrore che la gente deve affrontare qui, in Italia è difficile immaginare cosa significa vivere da queste parti, le persone non hanno gli strumenti mentali per poter comprendere». Insieme a lui ci sono William, Kevin, e Gideon, parroci giovani, costretti a convivere con questo terrore quotidiano come comporre i morti ogni volta che c'è un attentato, un omicidio, occuparsi delle vedove e degli orfani. Kevin l'ultimo omicidio lo ha visto poco più di due settimane fa: hanno sgozzato un ragazzino di quindici anni, poi hanno freddato la madre ancora inginocchiata sul corpo del figlio. Agiscono sempre di notte i terroristi. Mostra le foto. «Ci sentiamo scoraggiati. L'anno scorso qui hanno ammazzato trenta studenti dell'Università: andavano di casa in casa, alle tre del mattino, chiedevano "come ti chiami?" e ammazzavano tutti quelli che avevano un nome inglese, non tradizionale. Gli hanno sparato e squarciato la gola. Quando è arrivato l'esercito era già tutto finito». Quello che fa più male da queste parti è il rischio della rassegnazione, l'interesse dei media che si allenta, quasi che vivere così possa essere normale: «Vedi, noi da vivi non facciamo notizia - dice un testimone che vuole restare anonimo - chi mai vorrebbe leggere la mia storia? Ma da morti facciamo vendere i giornali, la gente vede i nostri corpi in tv e aspetta qualche secondo prima di cambiare canale. Ma ormai se moriamo solo in due o tre interessiamo sempre meno. Per fare audience dobbiamo morire in dieci, o venti. Di stranieri, di solito, ne basta uno solo. Ti prego, parlate di noi».

Lorenzojhwh Unius REI
22 ALLELUIA
Spatuzza: bombe per colpo di Stato, Don Puglisi dava fastidio. 20:37 13 MAR 2014. (AGI) - Palermo, 13 mar. - "Avevamo tutto l'esplosivo del mondo" e "il Paese in mano". I morti, molti, erano nel conto, "cosi' chi si deve muovere si da' una smossa", magari dopo avere trucidato "un bel po' di carabinieri". Perche', "mi riferi' Graviano, che non ha mai detto trattativa, c'e' una cosa in piedi e se va a buon fine ne avremo tutti dei benefici, a partire dai detenuti. Questa frase io la colloco per trattativa". Cosi' parlo' il pentito Gaspare Spatuzza, confermando quanto appreso dal boss di Brancaccio, nel corso dell'udienza, in trasferta nell'aula bunker di Rebibbia, del processo sulla trattativa Stato-mafia. Cosa nostra, 'ndrangheta e camorra, erano "tutti partecipi di questo colpo di Stato". Gia' colpo di stato, "perche' noi andavamo in giro per l'Italia a mettere bombe e di certo non era per il pizzo". Presente oggi anche il Pm Nino Di Matteo, obiettivo degli 'ordini di morte' lanciati dal carcere da Toto' Riina. L'ex fedelissimo dei fratelli Graviano, capimafia di Brancaccio, oggi ha confermato fatti su cui lui stesso aveva gia' fatto luce, parlando di uomini misteriosi, rimasti nell'ombra, uno dei quali in azione nelle fasi preparatorie della strage di via D'Amelio; e della feroce volonta' di Cosa nostra di fare piazza pulita di ogni nemico che considerasse pericoloso e 'rivale' nel controllo del territorio, fosse anche un prete con Padre Pino Puglisi. Ricostruisce Spatuzza: "Graviano con un espressione felice mi disse che abbiamo risolto tutto. Mi menziono' Berlusconi e poi disse che grazie a un nostro compaesano, Dell'Utri, avevamo il Paese nelle mani". Conferma l'appuntamento nel bar di via Veneto, il Doney con il boss di Brancaccio prima del fallito attentato presso lo stadio Olimpico destinato a fare strage dei carabinieri: "Mi disse che avevamo ottenuto quello che cercavamo grazie a persone serie che avevano portato avanti questa cosa". Anche se a un certo punto Spatuzza disse a Graviano: "Ci stiamo portando dietro morti che non ci appartengono". Le stragi dovevano spingere il dialogo con lo Stato. "Iniziammo a reperire l'esplosivo - racconta Spatuzza - sin dal marzo del 1992 senza sapere per cosa doveva essere utilizzato. Come mandamento di Brancaccio siamo stati attivi sin da allora. Ho avuto io questo incarico prima da Fifetto Cannella e poi da Giuseppe Graviano". L'esplosivo "veniva dai pescatori, era quello utilizzato per fare la pesca di frodo Recuperavano dai fondali marini ordigni bellici e poi prelevavano esplosivo dall'interno. E' poi stato utilizzato per tutte le stragi tranne per l'attentato a Totuccio Contorno. Lo prendemmo a Porticello lo portammo a casa mia e poi e' stato consegnato a Cannella. Io mi sono occupato della macinatura dell'esplosivo non sapevo che fosse per la strage di Capaci. Solo dopo la strage di Capaci mi dissero di togliere l'esplosivo da casa mia e ho capito di aver prestato la mia manodopera a questa cosa". Dopo Capaci, via D'Amelio e spunta un uomo misterioso: "C'era anche uno sconosciuto, un personaggio misterioso alla consegna dell'auto, una Fiat 126 che Gaspare Spatuzza aveva rubato e che sarebbe stata poi utilizzata nella strage nella quale fu ucciso Paolo Borsellino. La consegna della macchina sarebbe avvenuta in uno scantinato alla presenza di "Fifetto Cannella, Antonino Mangano e Renzino Tinnirello" piu' un'altra persona che Spatuzza asserisce di non conoscere: "L'ho sempre descritta come un negativo sfocato di una fotografia, non era ragazzo, forse sulla cinquantina ma posso dire al 100% che non era persona di mia conoscenza e appartenente a Cosa Nostra". Il pentito ha poi ricosturito le ragioni e del modalita' dell'uccisione di padre Pino Puglisi: "Voleva impossessarsi del nostro territorio. Inizialmente si doveva simulare un incidente doveva sembrare una rapina e nascondere l'impronta di cosa nostra nell'omicidio". Il sacerdote "si era intromesso in attivita' che controllava Cosa nostra e per far capire chi comanda don Puglisi ne ha pagato le conseguenze. Abbiamo iniziato delle osservazioni poi abbiamo infiltrato nell'associazione di don Puglisi una persona, io certo non potevo farlo perche' in Chiesa non ci andavo e la mia presenza poteva dare sospetti". (AGI).

Lorenzojhwh Unius REI
27 ALLELUIA
Venerdì 14 Marzo 2014. 21:45 Ucraina: Russia all'Onu, non vogliamo la guerra! [ VERISSIMO! non c'è un motivo per la Russia di aggredire l'Ucraina.. sono calunnie di assassini, Bildenberg, nazi, tutti i massoni criminali, che, non vogliono andare a votare! ]
Nigeria: vescovo, da Boko Haram 500 cattolici uccisi da 2009. 13:00 11 MAR 2014. 20 tra chiese e case parrocchiali distrutte. E' il bilancio delle vittime e dei danni inferti alla comunita' cattolica nel nord-est della Nigeria dalla setta islamista Boko Haram, dal 2009 a oggi. Il rendiconto e' stato delineato in un articolo pubblicato dal Catholic News Service of Nigeria, l'agenzia di notizie promossa dalla Conferenza episcopale della Nigeria, firmato da monsignor Oliver Dashe Doeme, vescovo di Maiduguri, capitale dello Stato di Borno, il luogo dove la setta e' nata nel 2009. [ king SAUDI ArABIA.. tu non hai scuse! è per la tua sharia, che, avviene tutto questo! se, ti ostini nella sharia, tu ti dovrai fare carico di questi crimini, anche]

Lorenzojhwh Unius REI
35 ALLELUIA
Maledetto il fraudolento, Malachia 1:7-17. 7. Voi offrite sul mio altare cibi contaminati, eppure dite: "In che cosa ti abbiamo contaminato?". Quando dite: "La mensa dell'Eterno è spregevole". 8. Quando offrite in sacrificio un animale cieco, non è male? Quando offrite un animale zoppo o malato, non è male? Presentalo dunque al tuo governatore. Sarà soddisfatto di te? Ti accetterà con favore?», dice l'Eterno degli eserciti. 9. Ora dunque implorate il favore di Dio, perché abbia misericordia di noi. «Sono le vostre mani che hanno fatto ciò, vi accetterà forse con favore?», dice l'Eterno degli eserciti. 10. «Oh, ci fosse almeno qualcuno tra di voi che chiudesse le porte! Allora non accendereste invano il fuoco sul mio altare. Io non prendo alcun piacere in voi», dice l'Eterno degli eserciti, «né gradisco alcuna offerta dalle vostre mani. 11. Poiché dal sol levante fino al ponente sarà grande il mio nome fra le nazioni e in ogni luogo sarà offerto incenso al mio nome e un'oblazione pura, perché il mio nome sarà grande fra le nazioni», dice l'Eterno degli eserciti. 12. «Ma voi lo profanate quando dite: "La mensa dell'Eterno è contaminata e il suo frutto, cioè il suo cibo, è spregevole". 13. Voi dite pure: "Ah, che fatica!", e la trattate con disprezzo», dice l'Eterno degli eserciti. «Così voi portate animali rubati, zoppi e malati; questa è l'offerta che portate. Potrei io gradirla dalle vostre mani?», dice l'Eterno. 14. «Maledetto il fraudolento, che ha nel suo gregge un maschio, e fa un voto, ma, sacrifica all'Eterno un animale difettoso. Poiché, io sono un Re grande», dice l'Eterno degli eserciti, «e il mio nome è tremendo fra le nazioni».

Lorenzojhwh Unius REI
38 ALLELUIA
Malachia 1:1-7. L'amore di Dio per Giacobbe
1 L'oracolo della parola dell'Eterno rivolta a Israele per mezzo di Malachia. 2 «Io v'ho amati», dice l'Eterno. Ma voi dite: «In che cosa ci hai amati?». «Esaù non era forse fratello di Giacobbe?», dice l'Eterno. «Tuttavia io ho amato Giacobbe 3 e ho odiato Esaù; ho fatto dei suoi monti una desolazione e ho dato la sua eredità agli sciacalli del deserto. 4 Anche se Edom dicesse: "Noi siamo stati distrutti, ma torneremo a ricostruire i luoghi desolati"», così dice l'Eterno degli eserciti, «Essi ricostruiranno, ma io demolirò; e saranno chiamati il Territorio dell'iniquità e il popolo contro il quale l'Eterno sarà per sempre indignato. 5 I vostri occhi vedranno e voi direte: "L'Eterno è magnificato oltre i confini d'Israele"».
I sacerdoti offrono sacrifici contaminati. 6 «Un figlio onora il padre e un servo il suo signore. Se dunque io sono padre, dov'è il mio onore? E se sono signore, dov'è il timore di me?», dice l'Eterno degli eserciti a voi, sacerdoti, «che disprezzate il mio nome, eppure dite: "In che cosa abbiamo disprezzato il tuo nome?". 7 Voi offrite sul mio altare cibi contaminati, eppure dite: "In che cosa ti abbiamo contaminato?". Quando dite: "La mensa dell'Eterno è spregevole".

Lorenzojhwh Unius REI
41 ALLELUIA
[ open letter against ONU Amnesty.. vi devo minacciare? ve ne accorgerete! ] Nigeria: almeno 69 morti nel nord-est. Attacco di uomini armati a bordo di moto in stato Katsina. 13 marzo, #KANO (NIGERIA), Un nuovo massacro nella Nigeria nord-orientale, flagellata dalla violenza dei terroristi islamici di Boko Haram: in quattro villaggi visitati da uomini armati a bardo di motociclette sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno 69 persone. Lo rende noto un deputato della stato di Katsina, dove da martedì sono in corso violenze interetniche.
Lorenzojhwh Unius REI [ 6 ALLELUIA] 500 Internal Server Error
https://www.youtube.com/user/YouTube/feed?filter=1
Sorry, something went wrong. A team of highly trained monkeys has been dispatched to deal with this situation. If you see them, show them this information:

Lorenzojhwh Unius REI
42 ALLELUIA
Isaia 51:2-22. 2. Guardate ad Abrahamo vostro padre e a Sara che vi ha partorito, perché lo chiamai quando era solo, lo benedissi e lo moltiplicai. 3. L'Eterno infatti sta per consolare Sion, consolerà tutte le sue rovine, renderà il suo deserto come l'Eden e la sua solitudine come il giardino dell'Eterno. Gioia ed allegrezza si troveranno in lei, ringraziamento e suono di canti. 4 Prestami attenzione, o popolo mio, ascoltami, o mia nazione, perché da me procederà la legge e stabilirò il mio diritto come luce dei popoli. 5. La mia giustizia è vicina, la mia salvezza sarà manifestata e le mie braccia giudicheranno i popoli; le isole spereranno in me e avranno fiducia nel mio braccio. 6. Alzate i vostri occhi al cielo e guardate la terra di sotto, perché i cieli si dilegueranno come fumo, la terra si logorerà come un vestito e similmente i suoi abitanti moriranno; ma la mia salvezza durerà per sempre e la mia giustizia non verrà mai meno. 7. Ascoltatemi, o voi che conoscete la giustizia, o popolo, che ha nel cuore la mia legge. Non temete l'obbrobrio degli uomini, né spaventatevi dei loro oltraggi. 8. Poiché, la tignola li divorerà come un vestito e la tarma li roderà come la lana, ma, la mia giustizia rimarrà per sempre e la mia salvezza di generazione in generazione. 9. Risvegliati, risvegliati, rivestiti di forza, o braccio dell'Eterno, risvegliati come nei giorni antichi, come nelle generazioni passate! Non sei tu che hai fatto a pezzi Rahab, che hai trafitto il dragone? 10. Non sei tu che hai prosciugato il mare, le acque del grande abisso, che, hai fatto delle profondità del mare una strada, perché i redenti vi passassero? 11. Così i riscattati dall'Eterno torneranno, verranno a Sion con grida di gioia e un'allegrezza eterna coronerà il loro capo; otterranno gioia e letizia, e il dolore e il gemito fuggiranno. 12. Io, io stesso, sono colui che vi consola; chi sei tu da dover temere l'uomo che, muore e il figlio dell'uomo destinato ad essere come erba? 13. Tu hai dimenticato l'Eterno che ti ha fatto, che ha disteso i cieli e gettato le fondamenta della terra. Avevi sempre paura, tutto il giorno, davanti al furore dell'oppressore, quando si preparava a distruggere. Ma dov'è ora il furore dell'oppressore? 14. L'esule in cattività sarà presto liberato, non morirà nella fossa né gli mancherà il pane. 15. Poiché, io sono l'Eterno, il tuo DIO, che agita il mare e ne fa muggire le onde; il suo nome è l'Eterno degli eserciti. 16. Io ho posto le mie parole nella tua bocca e ti ho coperto con l'ombra della mia mano per stabilire i cieli e mettere le fondamenta della terra, e per dire a Sion: «Tu sei il mio popolo».
La coppa del furore dell'Eterno. 17. Risvegliati, risvegliati, levati, o Gerusalemme, che hai bevuto dalla mano dell'Eterno la coppa del suo furore, che hai bevuto la feccia del calice di stordimento fino a scolarla completamente. 18. Fra tutti i figli che ha partorito non c'è nessuno, che la guidi; fra tutti i figli che ha allevato non c'è nessuno che, la prenda per mano. 19. Queste due cose ti sono avvenute, chi ti compiangerà? Desolazione e distruzione, fame e spada, chi ti consolerà? 20. I tuoi figli venivano meno, giacevano all'inizio di tutte le vie come un'antilope nella rete, pieni del furore dell'Eterno, della minaccia del tuo DIO. 21. Perciò, ora ascolta questo, o afflitta ed ebbra ma non di vino. 22. Così dice il tuo Signore, l'Eterno, il tuo DIO, che, difende la causa del suo popolo: «Ecco, io ti tolgo di mano la coppa di stordimento, la feccia del calice del mio furore; tu non la berrai più.

Lorenzojhwh Unius REI
46 ALLELUIA
1Re 1:31-34. 31 Bath-Sceba s'inchinò con la faccia a terra, si prostrò davanti al re e disse: «Possa il re Davide mio signore vivere in perpetuo!». 32 Poi il re Davide disse: «Chiamatemi il sacerdote Tsadok, il profeta Nathan e Benaiah, figlio di Jehoiada». Essi vennero alla presenza del re. 33. Il re disse loro: «Prendete con voi i servi del vostro signore, fate montare mio figlio Salomone sulla mia mula e fatelo scendere a Ghihon. 34. Lì il sacerdote Tsadok e il profeta Nathan lo ungano re d'Israele. Poi suonate la tromba e dite: "Viva il re Salomone!". 35. Risalirete quindi dietro di lui, ed egli verrà a sedersi sul mio trono, e regnerà al mio posto, poiché, ho costituito lui come principe su Israele, e Giuda». 36. Benaiah, figlio di Jehoiada, rispose al re: «Amen! Così vuole anche l'Eterno, il DIO del re mio signore!

Lorenzojhwh Unius REI
49 ALLELUIA
Isaia 35:10. I riscattati dall'Eterno torneranno, verranno a Sion con grida di gioia e un'allegrezza eterna coronerà il loro capo; otterranno gioia e letizia, e il dolore e il gemito fuggiranno. Davide designa come re Salomone [ e non Rothschild. 1Re 1:1-31. Adonijah 322 Bush NWO, si costituisce re ] 1Re 1,28. Il re Davide, rispondendo, disse: «Chiamatemi Bath-Sceba». Ella entrò alla presenza del re e rimase in piedi davanti a lui. 29. Il re giurò e disse: «Com'è vero che vive l'Eterno che ha liberato la mia vita da ogni avversità, 30. io farò oggi esattamente ciò che ti ho giurato per l'Eterno, il DIO d'Israele, dicendo: "Tuo figlio Salomone regnerà dopo di me e siederà sul mio trono al mio posto"». 31. Bath-Sceba s'inchinò con la faccia a terra, si prostrò davanti al re e disse: «Possa il re Davide mio signore vivere in perpetuo!».

Lorenzojhwh Unius REI
56 ALLELUIA
Isaia 33:17. Il glorioso futuro di Gerusalemme. I tuoi occhi contempleranno il re nella sua bellezza, vedranno un paese molto lontano. Isaia 34:13. Nei suoi palazzi cresceranno le spine, nelle sue fortezze ortiche e cardi; diventerà una dimora di sciacalli, un recinto per gli struzzi.

Lorenzojhwh Unius REI
58 ALLELUIA
2Re 4:1-10. L'olio della vedova. 1 Una donna, moglie di un discepolo dei profeti, gridò a Eliseo, dicendo: «Il tuo servo, mio marito, è morto, e tu sai che il tuo servo temeva l'Eterno; ora il creditore è venuto a prendersi i miei due figli per farli suoi schiavi». 2 Eliseo le disse: «Che cosa devo fare per te? Dimmi, che cosa hai in casa?». Ella rispose: «La tua serva in casa non ha altro che un vasetto d'olio». 3 Allora egli disse: «Va' e chiedi in prestito a tutti i tuoi vicini dei vasi vuoti; e non chiederne pochi. 4 Quando sei rientrata, chiudi la porta dietro di te e dei tuoi figli, poi versa l'olio in tutti quei vasi mettendoli da parte man mano che saranno pieni». 5 Ella dunque si allontanò da lui e chiuse la porta dietro di sé e dei suoi figli; questi le portavano i vasi ed ella vi versava l'olio. 6 Quando i vasi furono pieni, ella disse a suo figlio: «Portami ancora un vaso». Ma egli le rispose: «Non ci sono più vasi». E l'olio si fermò. 7 Allora essa andò a riferire la cosa all'uomo di DIO, che le disse: «Va' a vendere l'olio e paga il tuo debito; con quel che resta vivrete tu e i tuoi figli».

Lorenzojhwh Unius REI
Nigeria: almeno 69 morti nel nord-est. nuovo, ennesimo attacco: di uomini armati a bordo di moto, in stato Katsina. Isaia 40:25. «A chi dunque, mi vorreste assomigliare, perché gli sia pari?», dice il Santo. [ criminali, 322 Kerry, 666, FMI, Spa, NWO, OGM, micro-chip, Gender ideologia, sodoma, gomorra, babilonia, 666, assassini, bugiardi, sharia imperialismo, LEGA ARABA: CIA, ANSA, Hollywood, UE, USA, il sistema massonico... ] my JHWH io sono pronto a fare passi seri, contro, tutti loro: gli assassini bugiardi!... contro, tutti i miei nemici! [ il genocidio quotidiano sotto egida ONU Amnesty ]

Lorenzojhwh Unius REI
Giosuè 24:15-18. 15. E se, vi pare cattiva cosa servire l'Eterno, scegliete oggi chi volete servire, o gli dèi che, servirono i vostri padri di là dal fiume, o gli dèi degli Amorei, nel cui paese voi abitate; quanto a me, e alla mia casa, serviremo l'Eterno». 16. Allora il popolo rispose e disse: «Lungi da noi abbandonare l'Eterno per servire altri dèi! 17. Poiché l'Eterno, il nostro DIO, è colui che, ha fatto uscire noi e i nostri padri dal paese d'Egitto, dalla casa di schiavitù, che, ha fatto quei grandi prodigi davanti ai nostri occhi. e ci ha protetti, per tutta la strada che, abbiamo percorso e fra tutti i popoli in mezzo ai quali siamo passati; 18. e l'Eterno ha scacciato davanti a noi tutti i popoli, e gli Amorei, che, abitavano il paese; perciò, anche noi serviremo l'Eterno, perché, egli è il nostro DIO».

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Isaia 55:3-5. 3. Porgete l'orecchio e venite a me, ascoltate e la vostra anima vivrà; e io stabilirò con voi un patto eterno, secondo le grazie stabili promesse a Davide. 4. Ecco, io l'ho dato come testimone ai popoli, come principe e comandante dei popoli. 5. Ecco, tu chiamerai una nazione, che non conosci, e una nazione che, non ti conosce accorrerà a te, a motivo dell'Eterno, il tuo DIO, e del Santo d'Israele perché egli ti ha glorificato».

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Isaia 65:7. le vostre iniquità e le iniquità dei vostri padri tutte insieme», dice l'Eterno. «Essi hanno bruciato incenso sui monti e mi hanno oltraggiato sui colli; perciò misurerò nel loro grembo il salario della loro condotta passata».

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Isaia 42:12-20. 12. Diano gloria all'Eterno, proclamino la sua lode nelle isole. 13. L'Eterno avanzerà come un eroe, ecciterà il suo ardore come un guerriero; manderà un grido, sì, un grido lacerante; trionferà sui suoi nemici. 14. «Per lungo tempo sono stato in silenzio, ho taciuto, mi sono contenuto; ma, ora griderò come una donna che ha le doglie di parto, respirerò affannosamente e sbufferò insieme. 15. Devasterò monti e colli e farò seccare tutte le piante verdi; ridurrò i fiumi in isole e asciugherò gli stagni. 16. Farò camminare i ciechi, per una via CATTIVA, che, non conoscevano e li condurrò per sentieri sconosciuti TORTUOSI; cambierò davanti a loro le tenebre in luce, e i luoghi tortuosi in pianura. Queste cose farò per loro e non li abbandonerò. 17. Volgeranno le spalle pieni di vergogna quelli che, confidano nelle immagini scolpite e dicono alle immagini fuse: "Voi siete i nostri dèi!". 18. Sordi, ascoltate; ciechi, guardate e vedete! 19. Chi è cieco, se non il mio servo, o sordo come, il mio messaggero che, invio? Chi è cieco come colui che, è in pace con me, cieco come il servo dell'Eterno? 20. Hai visto molte cose, ma senza prestarvi attenzione; le tue orecchie erano aperte, ma non hai udito nulla».

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Isaia 42:6. «Io, l'Eterno, ti ho chiamato secondo giustizia e ti prenderò per mano, ti custodirò e ti farò l'alleanza del popolo e la luce delle nazioni, Isaia 42:1-9
[ Il servo dell'Eterno UNIUS REI ] Isaia 42,1. «Ecco il mio servo, che, io sostengo, il mio eletto in cui la mia anima si compiace. Ho posto il mio Spirito su di lui; egli porterà la giustizia alle nazioni. 2. Non griderà, non alzerà la voce, non farà udire la sua voce per le strade. 3. Non spezzerà la canna rotta e non spegnerà il lucignolo fumante; presenterà la giustizia secondo verità. 4. Egli non verrà meno e non si scoraggerà, finché, non avrà stabilito la giustizia sulla terra; e le isole aspetteranno la sua legge». 5. Così dice Dio, l'Eterno, che, ha creato i cieli e li ha spiegati, che ha disteso la terra e le cose che essa produce, che, dà il respiro al popolo che, è su di essa e la vita a quelli che in essa camminano: 6. «Io, l'Eterno, ti ho chiamato secondo giustizia, e ti prenderò per mano, ti custodirò e ti farò l'alleanza del popolo, e la luce delle nazioni, 7. per aprire gli occhi dei ciechi, per fare uscire dal carcere i prigionieri, e dalla prigione quelli che giacciono nelle tenebre. 8. Io sono l'Eterno, questo è il mio nome; non darò la mia gloria ad alcun altro, né la mia lode alle immagini scolpite. 9. Ecco, le cose di prima sono avvenute, e ora vi annuncio cose nuove; io ve le faccio conoscere prima che germoglino».

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Isaia 42:5. Così dice Dio, l'Eterno, che ha creato i cieli e li ha spiegati, che ha disteso la terra e le cose che essa produce, che dà il respiro al popolo che è su di essa e la vita a quelli che in essa camminano: Isaia 43:10. I miei testimoni siete voi, dice l'Eterno, insieme al servo che ho scelto, affinché, voi mi conosciate e crediate in me, e comprendiate che, sono io. Prima di me, nessun Dio fu formato, e dopo di me, non ve ne sarà alcuno.

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Genesi 6,5-8. 5. Ora l'Eterno vide che, la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che tutti i disegni dei pensieri del loro cuore non erano altro che male in ogni tempo. 6. E l'Eterno si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo. 7. Così l'Eterno disse: «Io sterminerò dalla faccia della terra l'uomo, che, ho creato, dall'uomo al bestiame, ai rettili, agli uccelli del cielo, perché, mi pento di averli fatti». 8. Ma Noè trovò grazia agli occhi dell'Eterno.

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Fra i tanti, possiamo ricordare l'episodio in cui il profeta Elia, dopo aver vinto la prova celeste davanti ai 450 sacerdoti di Baal sul Monte Carmelo, si fa condurre costoro e li scanna di sua mano, dal primo all'ultimo, sulle rive del torrente Cison (1Re, 40). 1Re 18,17-40
17 Appena Acab vide Elia, gli disse: «Sei tu colui che mette scompiglio in Israele?» 18 Elia rispose: «Non sono io che metto scompiglio in Israele, ma tu e la casa di tuo padre, perché avete abbandonato i comandamenti del SIGNORE, e tu sei andato dietro ai Baali. 19 Adesso, fa' radunare tutto Israele presso di me sul monte Carmelo, insieme ai quattrocentocinquanta profeti di Baal e ai quattrocento profeti di Astarte che mangiano alla mensa di Izebel».
Elia sul monte Carmelo
2Cr 28:19 (Mt 6:24; Gs 24:15; Gr 10:1-16; 2Cr 7:1-3) Sl 97:7; De 13
20 Acab mandò a chiamare tutti i figli d'Israele, e radunò quei profeti sul monte Carmelo. 21 Allora Elia si avvicinò a tutto il popolo, e disse: «Fino a quando zoppicherete dai due lati? Se il SIGNORE è Dio, seguitelo; se invece lo è Baal, seguite lui». Il popolo non gli rispose nulla. 22 Allora Elia disse al popolo: «Sono rimasto io solo dei profeti del SIGNORE, mentre i profeti di Baal sono in quattrocentocinquanta. 23 Dateci dunque due tori; quelli ne scelgano uno per loro, lo facciano a pezzi e lo mettano sulla legna, senz'appiccarvi il fuoco; io pure preparerò l'altro toro, lo metterò sulla legna, e non vi appiccherò il fuoco. 24 Quindi invocate voi il nome del vostro dio, e io invocherò il nome del SIGNORE; il dio che risponderà mediante il fuoco, lui è Dio». Tutto il popolo rispose dicendo: «Ben detto!»
25 Allora Elia disse ai profeti di Baal: «Sceglietevi uno dei tori; preparatelo per primi, poiché siete i più numerosi; e invocate il nome del vostro dio, ma non appiccate il fuoco. 26 Quelli presero il loro toro, e lo prepararono; poi invocarono il nome di Baal dalla mattina fino a mezzogiorno, dicendo: «Baal, ci!» Ma non si udì né voce né risposta; e saltavano intorno all'altare che avevano fatto. 27 A mezzogiorno, Elia cominciò a beffarsi di loro dicendo: «Gridate forte; poich'egli è dio, ma sta meditando, oppure è indaffarato, o è in viaggio; può anche darsi che si è addormentato, e si risveglierà». 28 E quelli si misero a gridare più forte, e a farsi delle incisioni addosso, secondo il loro costume, con spade e lance, finché grondavano di sangue. 29 E passato che fu il mezzogiorno, quelli profetizzarono fino all'ora in cui si offriva l'offerta. Ma non si udì voce o risposta, e nessuno diede loro retta.
30 Allora Elia disse a tutto il popolo: «Avvicinatevi a me!» Tutto il popolo si avvicinò a lui; ed Elia riparò l'altare del SIGNORE che era stato demolito. 31 Prese dodici pietre, secondo il numero delle tribù dei figli di Giacobbe, al quale il SIGNORE aveva detto: «Il tuo nome sarà Israele». 32 Con quelle pietre costruì un altare al nome del SIGNORE, e fece intorno all'altare un fosso, della capacità di due misure di grano. 33 Poi vi sistemò la legna, fece a pezzi il toro e lo pose sopra la legna. 34 E disse: «Riempite quattro vasi d'acqua, e versatela sull'olocausto e sulla legna». Poi disse: «Fatelo una seconda volta». E quelli lo fecero una seconda volta. E disse ancora: «Fatelo per la terza volta». E quelli lo fecero per la terza volta. 35 L'acqua correva attorno all'altare, ed egli riempì d'acqua anche il fosso.
36 All'ora in cui si offriva l'offerta, il profeta Elia si avvicinò e disse: «SIGNORE, Dio d'Abraamo, d'Isacco e d'Israele, fa' che oggi si conosca che tu sei Dio in Israele, che io sono tuo servo, e che ho fatto tutte queste cose per ordine tuo. 37 mi, SIGNORE, mi, affinché questo popolo riconosca che tu, o SIGNORE, sei Dio, e che tu sei colui che converte il loro cuore!»
38 Allora cadde il fuoco del SIGNORE, e consumò l'olocausto, la legna, le pietre e la polvere, e prosciugò l'acqua che era nel fosso. 39 Tutto il popolo, veduto ciò, si gettò con la faccia a terra, e disse: «Il SIGNORE è Dio! Il SIGNORE è Dio!»
40 Elia disse loro: «Prendete i profeti di Baal; neppure uno ne scampi!» Quelli li presero, ed Elia li fece scendere al torrente Chison, e laggiù li sgozzò.

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
Nel Salmo 7, si scaglia con ira implacabile contro gli empi, invocando da Dio la massima durezza verso costoro «Sorgi, o Signore, nel tuo sdegno, levati contro il furore dei nemici, alzati per il giudizio che hai stabilito. [...] La mia difesa è nel Signore, egli salva i retti di cuore. Dio è giudice giusto, ogni giorno si accende il suo sdegno. Non torna forse ad affilare la spada, a tendere e puntare il suo arco? Si prepara strumenti di morte, arroventa le sue frecce.»

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA (modificato)
[ criminali, 322 Kerry, 666, FMI, NWO, OGM, micro-chip, Gender ideologia, sodoma, gomorra, babilonia, 666, assssini, bugiardi, sharia imperialismo, LEGA ARABA: CIA ANSA, Hollywood, UE USA, pronti a passi seri contro Russia ] my JHWH io sono pronto a fare passi seri contro tutti loro: gli assassini bugiardi!... contro tutti i miei nemici! [ il genocidio quotidiano sotto egida ONU Amnesty ] Nigeria: almeno 69 morti nel nord-est. nuvo, ennesimo attacco: di uomini armati a bordo di moto in stato Katsina

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
13 marzo, #KANO (NIGERIA), [ assassini maledetti disgraziati ONU Amnesty LEGA ARABA UE USA 322 Kerry Bush, Bldenberg, vi precipiterò tutti nella desolazione! criminali, satanisti massoni usurai! ] Un nuovo massacro nella Nigeria nord-orientale, flagellata dalla violenza dei terroristi islamici di Boko Haram: in quattro villaggi visitati da uomini armati a bardo di motociclette sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno 69 persone. Lo rende noto un deputato della stato di Katsina, dove da martedì sono in corso violenze interetniche (questa è una menzogna di ANSA).

Lorenzojhwh Unius REI
ALLELUIA
ANSA [violenze interetniche? quali violenze interetniche? tu sei l'assassino, bugiardo.. tu ora ti scontrerai violentemente con la cattiva sorte! ] stopyouporntubesatan
The Father loves the Son and has placed everything in His hands! Bush 322 Kerry satana, quando andiamo a votare in Ucraina? tua madre? non si ricorda bene, come, le tue cose sono andate! perché, vi meravigliate, che, io ho maltrattato Kerry? lui è un satanista! ed è normale per me calpestare satanisti!
Nigeria: almeno 69 morti nel nord-est. Attacco di uomini armati a bordo di moto in stato Katsina. 13 marzo, KANO (NIGERIA), [ adesso è sicuro, la LEGA ARABA, UE, USA, 322, Bildeberg, Arabia SAudita, Onu amnesty, per sharia imperialismo, sono dentro questo crimine, di genocidio, fino al collo, dopotutto è solo in questo modo che la LEGA ARABA si è accresciuta in 1500 di terrorismo, senza libertà di religIone per tutti i diritti di Onu Amnesty!] Un nuovo massacro nella Nigeria nord-orientale, flagellata dalla violenza dei terroristi islamici di Boko Haram: in quattro villaggi visitati da uomini armati a bardo di motociclette sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno 69 persone. Lo rende noto un deputato della stato di Katsina, dove da martedì sono in corso BOKO HARAM violenze interetniche? ( TUTTE BUGIE ANSA 322 BUSH KERRY! ).

Lorenzojhwh Unius REI
8 ALLELUIA
322 Kerry --- tua madre? non si ricorda bene, come, le tue cose sono andate! perché, vi meravigliate, che, io ho maltrattato Kerry? lui è un satanista!
ed è normale per me calpestare satanisti!

Lorenzojhwh Unius REI
8 ALLELUIA
Benjamin Netanyahu -- [ tu non sei la prima persona, che, vede in me, i caratteri di un familiare intimo, che, gli è morto, anzi questo, è un fenomeno strano, che, avviene frequentemente, a mia insaputa ] ma, loro non sono morti, infatti, in realtà, comunicano, ai loro cari, la loro forza, attraverso, di me! [ io sono una delle 4 porte di legno, a 4 ante, del tempio ebraico celeste, quindi, nel giorno del giudizio universale, mi potranno, attraversare, tutti coloro (sono miliardi), che avranno ricevuto misericordia! ]
Benjamin Netanyahu [questi difendono i terroristi e non le loro vittime ] [ questa è la carta di presentazione di un Islam NAZI, sotto egida ONU Amnesty UE USA.. si sente troppo sicuro di se, il tuo traditore complottista, King SAudi Arabia, ma, un giorno di questi, mentre lui sarà seduto sul suo cesso di merda, si accorgerà, di stare, nel bel mezzo, di un inferno radioattivo! ] Tre razzi nel sud di Israele vicino Gaza. Nonostante annuncio tregua. Lo riferisce portavoce militare. 13 marzo, TEL AVIV, Tre razzi lanciati da Gaza sono caduti in una zona a sud di Israele, nei pressi della Striscia. Lo annuncia il portavoce militare israeliano, dopo che nell'area erano risuonate le sirene di allarme. L'episodio è avvenuto nonostante la tregua annunciata ALLELUIAdalla Jihad islamica.
Nessuno Unius REI
Benjamin Netanyahu [questi difendono i terroristi e non le loro vittime ] [ questa è la carta di presentazione di un Islam NAZI, sotto egida ONU Amnesty UE USA.. si sente troppo sicuro di se, il tuo traditore complottista, King SAudi Arabia, ma, un giorno di questi, mentre lui sarà seduto sul suo cesso di merda, si accorgerà, di stare, nel bel mezzo, di un inferno radioattivo! ]Nigeria: almeno 69 morti nel nord-est. Attacco di uomini armati a bordo di moto in stato Katsina. 13 marzo, KANO (NIGERIA), Un nuovo massacro nella Nigeria nord-orientale, flagellata dalla violenza dei terroristi islamici di Boko Haram: in quattro villaggi visitati da uomini armati a bardo di motociclette sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno 69 persone. Lo rende noto un deputato della stato di Katsina, dove da martedì sono in corso violenze interetniche.
Benjamin Netanyahu [questi difendono i terroristi e non le loro vittime ] [ questa è la carta di presentazione di un Islam NAZI, sotto egida ONU Amnesty UE USA.. si sente troppo sicuro di se, il tuo traditore complottista, King SAudi Arabia, ma, un giorno di questi, mentre lui sarà seduto sul suo cesso di merda, si accorgerà, di stare, nel bel mezzo, di un inferno radioattivo! ]Iraq: 7 impiccagioni per terrorismo. Almeno 44 persone messe a morte da inizio anno. 13 marzo, BAGHDAD, Almeno sette persone sono state impiccate oggi in Iraq per reati di "terrorismo". Lo ha reso noto il ministro della Giustizia, Hassan al Shammary, sottolineando, che, tre di loro erano ex membri del deposto regime di Saddam Hussein. Salgono cosi' ad almeno 44, le persone messe a morte dall'inizio dell'anno in Iraq, nonostante le proteste e le richieste di una moratoria avanzate dall'Onu e dalle organizzazioni internazionali per i diritti umani.

Lorenzojhwh Unius REI
322 Kerry --- tua madre? non si ricorda bene, come, le tue cose sono andate!

Nessuno Unius REI

Marò: Pinotti, è momento unità nazionale! Ministro dall'India, "far sentire forte la voce di tutta Italia".. 13 marzo, NEW DELHI, [ India sta commettendo un atto di bullismo, contro, tutte le Nazioni, ma, i satanisti USA, 322, Kerry, vedono, soltanto, quello, che vogliono, che loro conviene di vedere, la loro giustizia è merda, non hanno nessuna credibilità, infatti, loro sono la menzogna e la malvagità, FMI SPA 322, 666 datagate CIA, cannibali, Gmos Micro-chip. morgellons! ] L'obiettivo prioritario del governo italiano e' quello di riportare i due Fucilieri di Marina a casa e per questo "e' necessaria una grande unita' nazionale". Lo ha dichiarato oggi all'ANSA di New Delhi il ministro della Difesa Roberta Pinotti. L'elemento essenziale, ha spiegato, "e' far sentire su questo il piu' possibile la forte voce di tutta l'Italia" e "non dobbiamo indebolire da soli la posizione del Paese creando eventuali fratture interne".

Lorenzojhwh Unius REI
8 ALLELUIA
Kevin Lan
ha commentato un video su YouTube.
Condiviso pubblicamente - 14:56
Saudi Troops Enter Bahrain To Suppress Protests
/watch?v=SGhU7cyvSFw
Caricato in data 20/mar/2011
Bahrain declared martial law on March 15th, a day after national guard forces from Saudi Arabia arrived in the Sunni-ruled kingdom to help put down weeks of protests by the island's Shi'ite Muslim majority. More than 1,000 Saudi troops rolled into the kingdom in a long convoy of armored vehicles at the request of Bahrain's Sunni rulers. The United Arab Emirates said their government would also send 500 police.
Ibrahim Sharif is General Secretary of the secular liberal National Democratic Action Society (Al-Wa'ad). Sharif is a Sunni Muslim and not a Shia. The issue in Bahrain is a struggle for freedom and self determination and is not sectarian; s the government is trying to portray it. Ibrahim Sharif è Segretario Generale del laico liberale Nazionale Democratico Azione Society (Al-Wa'ad). Sharif è un musulmano sunnita e non sciita. Il problema in Bahrain è una lotta per la libertà e l'autodeterminazione, e non è settaria, s il governo sta cercando di ritrarre esso.
Nuovo commento sul tuo video /watch?v=ANR36gW3S_o&
horror Muhammad is in the Hell was a False Prophet
Sara Khan
And just how do some of you know that muhhamed is a real prophet of God how? cause he wrote his own book the Quran? or God told you he was a true prophet? for me to believe in a prophet there got to be a testimony not on his life but my own life experience that relates to his own experience from God I have never heard any muslim giving a testimony the only thing I hear is a bad mouth and fight starters, and murderers for their faith and that's a bad testimony but then you say its a peaceful religion?
BOKO HARAM violenze interetniche? ( TUTTE BUGIE ANSA 322 BUSH KERRY! ).

322 Kerry --- tua madre? non si ricorda bene, come, le tue cose sono andate!

Marò: Pinotti, è momento unità nazionale! Ministro dall'India, "far sentire forte la voce di tutta Italia".. 13 marzo,  NEW DELHI, [ India sta commettendo un atto di bullismo, contro, tutte le Nazioni, ma, i satanisti USA, 322, Kerry, vedono, soltanto, quello, che vogliono, che loro conviene di vedere, la loro giustizia è merda, non hanno nessuna credibilità, infatti, loro sono la menzogna e la malvagità, FMI SPA 322, 666 datagate CIA, cannibali, Gmos Micro-chip. morgellons! ] L'obiettivo prioritario del governo italiano e' quello di riportare i due Fucilieri di Marina a casa e per questo "e' necessaria una grande unita' nazionale". Lo ha dichiarato oggi all'ANSA di New Delhi il ministro della Difesa Roberta Pinotti. L'elemento essenziale, ha spiegato, "e' far sentire su questo il piu' possibile la forte voce di tutta l'Italia" e "non dobbiamo indebolire da soli la posizione del Paese creando eventuali fratture interne".

Benjamin Netanyahu -- [ tu non sei la prima persona, che, vede in me, i caratteri di un familiare intimo, che, gli è morto, anzi questo, è un fenomeno strano, che, avviene frequentemente, a mia insaputa ] ma, loro non sono morti, infatti, in realtà, comunicano, ai loro cari, la loro forza, attraverso, di me! [ io sono una delle 4 porte di legno, a 4 ante, del tempio ebraico celeste, quindi, nel giorno del giudizio universale, mi potranno, attraversare, tutti coloro (sono miliardi), che avranno ricevuto misericordia! ]

Benjamin Netanyahu [questi difendono i terroristi e non le loro vittime ] [ questa è la carta di presentazione di un Islam NAZI, sotto egida ONU Amnesty UE USA.. si sente troppo sicuro di se, il tuo traditore complottista, King SAudi Arabia, ma, un giorno di questi, mentre lui sarà seduto sul suo cesso di merda, si accorgerà, di stare, nel bel mezzo, di un inferno radioattivo!  ] Tre razzi nel sud di Israele vicino Gaza. Nonostante annuncio tregua. Lo riferisce portavoce militare. 13 marzo, TEL AVIV, Tre razzi lanciati da Gaza sono caduti in una zona a sud di Israele, nei pressi della Striscia. Lo annuncia il portavoce militare israeliano, dopo che nell'area erano risuonate le sirene di allarme. L'episodio è avvenuto nonostante la tregua annunciata ore fa dalla Jihad islamica.

Benjamin Netanyahu [questi difendono i terroristi e non le loro vittime ] [ questa è la carta di presentazione di un Islam NAZI, sotto egida ONU Amnesty UE USA.. si sente troppo sicuro di se, il tuo traditore complottista, King SAudi Arabia, ma, un giorno di questi, mentre lui sarà seduto sul suo cesso di merda, si accorgerà, di stare, nel bel mezzo, di un inferno radioattivo!  ]Nigeria: almeno 69 morti nel nord-est. Attacco di uomini armati a bordo di moto in stato Katsina. 13 marzo, KANO (NIGERIA), Un nuovo massacro nella Nigeria nord-orientale, flagellata dalla violenza dei terroristi islamici di Boko Haram: in quattro villaggi visitati da uomini armati a bardo di motociclette sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno 69 persone. Lo rende noto un deputato della stato di Katsina, dove da martedì sono in corso violenze interetniche.

Benjamin Netanyahu [questi difendono i terroristi e non le loro vittime ] [ questa è la carta di presentazione di un Islam NAZI, sotto egida ONU Amnesty UE USA.. si sente troppo sicuro di se, il tuo traditore complottista, King SAudi Arabia, ma, un giorno di questi, mentre lui sarà seduto sul suo cesso di merda, si accorgerà, di stare, nel bel mezzo, di un inferno radioattivo!  ]Iraq: 7 impiccagioni per terrorismo. Almeno 44 persone messe a morte da inizio anno. 13 marzo, BAGHDAD, Almeno sette persone sono state impiccate oggi in Iraq per reati di "terrorismo". Lo ha reso noto il ministro della Giustizia, Hassan al Shammary, sottolineando, che, tre di loro erano ex membri del deposto regime di Saddam Hussein. Salgono cosi' ad almeno 44, le persone messe a morte dall'inizio dell'anno in Iraq, nonostante le proteste e le richieste di una moratoria avanzate dall'Onu e dalle organizzazioni internazionali per i diritti umani.

Ucraina: Gazprom, Kiev deve pagare debiti [ Merkel, Barroso, massoni voi avete fatto questo golpe.. quindi, ora pagate i debiti! su coraggio pidocchiosi ... pagate, fate vedere agli ucraini quella che è la vostra dignità!! ] Russia ha già concesso aiuti per 5 mld dollari, 13 marzo, #MOSCA, [] L'Ucraina sta attraversando una crisi molto seria, ma deve pagare i suoi debiti per il gas che ha acquistato: lo ha detto Alexiei Miller, ad del colosso russo Gazprom. Ricordando che gli Usa hanno intenzione di supportare l'Ucraina con un aiuto di un miliardo di dollari, Miller ha sottolineato che la Russia ha già concesso un aiuto finanziario di 5 miliardi di dollari, tra i 3 di prestito dello scorso anno e i 2 di debito in forniture di gas che "sono de facto un prestito".

[ CIA 322 G7 666 Ucraina golpe senza pudore!  13 marzo[ interessante! la CIA 666 ha sparato, sia contro, i poliziotti, che, contro la folla, con i cecchini, poi, UE USA hanno fatto il Golpe, e FBI, fa gli interrogatori! poi, non vogliono pagare i debiti del gas alla Russia, lol. voi siete la feccia dei criminali, la violazione di ogni diritto internazionale! ma, voi dove credete di stare? con chi voi credete di avere a che fare? ] E' stato arrestato nella notte a Vienna l'oligarca ucraino Dmitry Firtash, vicino al presidente Viktor Ianukovich, l'arresto è avvenuto nell'ambito di un'indagine dell'FBI.

322 G7 666 Ucraina golpe senza pudore! se sanzioni? Russia risponderà! .. per ora iniziate a pagare i debiti che la Ucraina ha con la Russia! poi, vi boicotto il dollaro, e vi chiudo il gas all'Europa dei massoni..

my JHWH -- quei satanisti di Bush 322 Kerry, non hanno ancora capito, chi comanda, sul mondo, oggi! ... lol. si, se ne accorgeranno!

Kerry 322 HITLER nazi 666 SHARIA: Boko Haram, [ DOPO AVERE CALPESTATO, I DIRITTI UMANI E DIRITTI COSTITUZIONALI] pronti a passi seri, contro, Russia. Giù lunedì, se, Mosca andra' avanti su referendum, in Crimea (perché, ai satanisti come noi, della volontà dei popoli? non importa un cazzo! ). 13 marzo, #NEW YORK, Se il referendum sulla Crimea andra' avanti gia' lunedi' saranno intrapresi "passi seri" contro, la Russia da parte di Stati Uniti e Europa. Lo ha detto il segretario di Stato americano, John Kerry, parlando in Congresso. Le tensioni con, la Russia a causa della crisi ucraina rischiano di compromettere, anche, le relazioni sul fronte della Siria, ha aggiunto Kerry. [ vieni avanti satanista, io ti sto aspettando! ]

13 marzo, LONDRA, [ una donna non tradisce, se, prima non è tradita a sua volta, ma, in quella rubrica, c'era l'elenco di tutti i criminali più pericoli del mondo, cioè, i massoni, satanisti del NWO, quelli che, hanno rubato la sovranità monetaria, quindi, quello che ha fatto Diana, è stato un atto patriottico.. e, poiché, è uccisa per questo, questo, fa di lei un martire della democrazia! [INVECE ] La Regina di Inghilterra è la vera Gezabele dei tempi moderni, per fare il sacrilegio di essere: il rappresentanete della Massoneria di satana e contemporaneamente: il rappresentante della Chiesa Anglicana! ] La Diana Spencer, conosciuta anche come Lady D e come Lady Di, fu dal 1981 al 1996 consorte di Carlo, principe di Galles, erede al trono del Regno Unito, nel 1992 passò una rubrica coi numeri della famiglia reale al News of the World. E' quanto ha affermato oggi l'allora corrispondente reale del settimanale, Clive Goodman, nel corso del processo sullo scandalo Tabloidgate che lo vede imputato.

my JHWH, c'è un mucchio di brutte persone, criminali, la feccia 322 di Bush, che, è molto arrabbiata, contro di me! .. lol. peggio per loro, noi abbiamo i documenti, sempre, in ordine, quindi, sosterremo l'interrogatorio della FBI Datagate di satana, senza problemi!


MOSSAD (Perugia) sorry ragazzi, è stato hotmail, che, mi ha costretto, a cambiare la password.. lol. ma, se voi mi scrivete? io vi rivelo la mia nuova password! con amore il vostro King Israel lorenzoJHWH

666 Rothschild FMI Spa -- grazie, per avere pagato, a nome mio, il debito pubblico della Argentina!

king Saudi Arabia -- SMETTI DI ESSERE IL MIO NEMICO!

king Saudi Arabia -- perché sei così, desideroso di morire in una guerra mondiale nucleare, per fare gli interessi, del potere sovrano, di Rothschild e del suo Fondo Monetario Internazionale, Spa, truffa, falso in bilancio, fuori di ogni controllo statale, la comunione con satana, di un denaro creato dal nulla e pagato dai popoli anche ad interesse, un denaro, con un costro del 270%, che è soltanto prestato, ai popoli schiavi? perché, tu sei così ansioso di vedere sorgere l'Era di satana? se, il tuo dio non era uno stronzo? Lui non avrebbe mai dovuto permettere, tutto questo male! lui il tuo dio-bestia, che, si diverte ad uccidere 300 dhimmi schiAvi, ogni giorno, e ad annettere alla LEGA ARABA: senza libertà di religione, un pezzo di terra: OGNI GIORNO, imperialismo sharia Boko Haram, ogni giorno, sotto egida ONU, Amnesty merda. [ALLORA ] tu non conosci la Parola di Dio che dice: "un atto di amore perfetto, cancella una moltitudine di peccati!"?

Benjamin Netanyahu - [ circa, la vocazione universale degli ebrei ] - ora, il ministero di Dio, che, è sempre un compito sacerdotale universale, di mediazione universale, tra, Dio e gli uominni, può essere fatto: solo per amore PURO, di Dio, e quindi, per amore di tutto il genere umano.. altrimenti contrarimente, diventa blasfemia ed apostasia, cioè, diventa falsa quella religione, perduta la speranza! e se tu non hai ancora fatto il tuo più che legittimo attacco nucleare preventivo, osando disubbidire a me.. è soltanto, perché, tu sei un sacerdote, come Melchisedek, che, ha deciso di amare in maniera universale tutti gli uomini del mondo, proprio come me..

Benjamin Netanyahu -- ecco perché, Dio JHWH, lui vuole, che, siano tutti i popoli del mondo, questa volta, a costruire il Tempio Ebraico, per essere tutti: di nuovo sotto benedizione! ma, questo non è possibile, se, la questione ebraica , delle 12 Tribù, non viene risolta.. e li c'è tanta sabbia, nel deserto inutilizzato.. per la grettezza e l'egoismo umano.. poi, se, un uomo muore di fame, e tu non gli dai un pezzo di pane? poi, la tua religione è falsa, perduta inutile la tua speranza.. perché, tu hai in superfluo del deserto, ma, non lo dai a chi ha bisogno, di quel superfluo, per sopravvivere, e per compiere il volere del Signore Dio.. per benedire tutto il genere umano! io ho capito che, il King SAudi Arabia è il tuo amico, perché non lo hai ucciso ancora! ... ma, stai attento. . lui merita di morire, perché, non dandoti la "madiana", lui di fatto ti ha messo un vicolo cieco, per la estinzione! immaginiamo, che, il tuo amico il Re della Arabia Saudita, viene, come pellegrino nel Tempio Ebraico, per, incontrare il Signore Dio Onnipotente, personalmente.. perché, questa esperienza gli è preclusa nella sua religione.. quindi, tu lo ospiti a casa tua, ecco perché, ogni ebreo deve avere qualche stanza a disposizione degli ospiti, ma, senza televisione o distrazioni mondane, perché, loro devono stare in ritiro spirituale! .. poi, queste persone devono avere, il libro dei salmi, e la Bibbia ebraica a disposizione, quindi, se, hanno dei dubbi, loro faranno delle domande, e per pochi giorni pregheranno e vivranno alla maniera ebraica, poi, si potranno recare al Tempio Ebraico, per incontrare, il Signore PERSONALMENTE! io sono Unius REI!
c'è, qualcosa di troppo importante, che, ogni ebreo ignora, cioè, ogni ebreo, anche se donna, non soltanto è sacerdote secondo l'ordine di Melchisedec, a volte scritto Malchizedek, Melchisedech, Melchisedek, Melchisedeq o Melkisedek, come ogni persona del pianeta, ma, poiché l'ordine di LEVI è andato smarrito, quindi ogni ebreo, appartiene all'ordine di LEVI.. quindi, gli ebrei hanno una elezione sacerdotale, in favore di tutto il genere umano, cioè, per benedire tutti i popoli del mondo, ed è questo il significato del terzo tempio ebraico! .. ecco perché è detto: "Israele è l'orologio della storia!" ma, c'é un altro aspetto, inquietante, circa, la Parola di Dio.. nessuno può conoscere il significato della sua vita, il senso, lo scopo della sua esistenza, il suo ruolo nella storia del genere umano, e il suo ruolo nel Regno di Dio, se, lui ignora la Torà, ecc.. perché, allora Newton, ha impiegato 8 anni della sua vita a conoscere il messaggio subliminale, che, la Bibbia in Ebraico contiene? ecco poi, lui è diventato uno scienziato! e da questo che è nata una Kabbalah positiva, del mio amico Kadouri, Kadourie, Kedourie; "Yitzhak", che, lui non ha fatto come altri, KAKAM, super farisei per satana, talmud perverso, che, si sono aperti alla magia nera, come, Rothschild Spa, FMI, per rubare la sovranità monetaria a tutti i popoli! chi, non conosce, le 2500 benedizioni bibliche (e qualsiasi dono, che, qualcuno ha ricevuto da Dio, nella Bibbia, può essere rivendicato per se stesso, perché, in Dio JHWH, non ci sono favoritismi! ), come lui potrà scansare le 2500 maledizioni corrispondenti? Quindi, non ci può essere relazione con Dio, gustare la sua presenza, se, non abbiamo un nutrimento quotidiano della Parola di Dio..

Obama USA [le mie condoglianze!] Esplosione a Manhattan, almeno 3 vittime
Circa 60 i feriti, ancora una decina di dispersi. 13 marzo, NEW YORK, E' salito a tre morti e una sessantina di feriti il numero delle vittime del crollo di due edifici di Harlem, a New York, causato da un'esplosione provocata da una fuga di gas. Lo hanno reso noto fonti ufficiali, secondo cui una terza vittima e' stata recuperata in serata da sotto le macerie. Altre fonti scrivono che una decina di persone risultano ancora disperse.

ma Obama l'islamico, nazi GENDER, fa l'embargo soltanto, per difendere i suoi gay, [ tutte le agenzie di viaggio del mondo, devono fare ugualmente: questo è un esempio di nazi islamisti sotto egida Onu UE Bildenberg Amnesty, per uccidere i dhimmi schiavi! ] Tunisia blocca sbarco turisti israeliani, Compagnia crociere, è discriminazione, mai più nel Paese. 12 marzo, La compagnia di navigazione Norwegian Cruise Line ha denunciato che il governo tunisino ha impedito ai passeggeri di nazionalità israeliana di una sua nave da crociera di sbarcare nel porto di Tunisi domenica scorsa. "E' un atto discriminatorio", dice in un comunicato la compagnia, annunciando di aver cancellato tutte le altre tappe in Tunisia.

The Father loves the Son and has placed everything in His hands! Bush 322 Kerry satana, quando andiamo a votare in Ucraina? tua madre? non si ricorda bene, come, le tue cose sono andate! perché, vi meravigliate, che, io ho maltrattato Kerry? lui è un satanista! ed è normale per me calpestare satanisti!

Nigeria: almeno 69 morti nel nord-est. Attacco di uomini armati a bordo di moto in stato Katsina. 13 marzo, KANO (NIGERIA), [ adesso è sicuro, la LEGA ARABA, UE, USA, 322, Bildeberg, Arabia SAudita, Onu amnesty, per sharia imperialismo, sono dentro questo crimine, di genocidio, fino al collo, dopotutto è solo in questo modo che la LEGA ARABA si è accresciuta in 1500, anni, di terrorismo, senza libertà di religione per tutti i diritti di Onu Amnesty Obama GEnder NAZI!] Un nuovo massacro nella Nigeria nord-orientale, flagellata dalla violenza dei terroristi islamici di Boko Haram: in quattro villaggi visitati da uomini armati a bardo di motociclette sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno 69 persone. Lo rende noto un deputato della stato di Katsina, dove da martedì sono in corso violenze interetniche.

stopyouporntubesatan

Sara Khan.. And just how do some of you know that muhhamed is a real prophet of God how ? cause he wrote his own book the Quran ? or  God told you he was a true prophet? for me to believe in a prophet  there got to be a testimony not on his life but my own life experience that relates to his own experience from God I have never heard any muslim giving a testimony the only thing I hear is a bad mouth and fight starters , and murderers for their faith and that's a bad testimony but then you say its a peaceful religion?

322 Kerry --- tua madre? non si ricorda bene, come, le tue cose sono andate! perché, vi meravigliate, che, io ho maltrattato Kerry? lui è un satanista!
ed è normale per me calpestare satanisti!